Caricamento in corso...
14 maggio 2014

Dani Pedrosa, in Francia per ripetere il successo del 2013

print-icon
dan

Dani Pedrosa è secondo nel Mondiale 2014, ma non ha ancora vinto un GP in questa stagione (Foto Getty)

Il pilota della Repsol Honda è reduce da un inizio di stagione segnato da 4 podi in altrettante gare. Ma lo spagnolo non ha convinto tutti. E al GP di Francia a Le Mans cercherà una vittoria che manca da 7 gare

A Jerez de la Frontera è arrivato un podio, il quarto della stagione (su 4 gare), l'88° in MotoGP come il mito Giacomo Agostini. Dani Pedrosa è secondo nella classifica mondiale, a +11 dal Valentino Rossi e a -28 da Marc Marquez, ma nel 2014 non ha ancora vinto e non ha convinto, soprattutto perchè corre in sella alla Honda che con il suo giovane compagno fa meraviglie.

Qatar e Spagna a corrente alternata – In questi primi 4 GP il catalano è andato in saliscendi. Non tanto tra il secondo e il terzo gradino del podio, quanto per la grinta che ha messo in pista. In Qatar, dover era partito sesto sulla griglia, si è piazzato terzo dietro alla coppia di fenomeni Marquez-Rossi, ma non è mai stato nella bagarre per la vittoria. A Losail sbaglia la partenza, ha un buon passo ma si limita a gestire senza provare l'attacco che con la sua moto potrebbe provare. Più o meno quello che combina a Jerez. Dove è terzo all'arrivo e al netto di un bel sorpasso sulla Yamaha di Lorenzo non tira fuori gli artigli, quasi accontentandosi del piazzamento.

Austin e Argentina, qualche nota positiva – Non è stato per Dani comunque tutto “nero”. Perchè il 29enne catalano la classe ce l'ha (3 Mondiali non si vincono per caso) e quando è abbinata alla grinta può dare fastidio a tutti. Come nel GP delle Americhe, in un circuito molto favorevole alle Honda, Pedrosa ha finito a soli 4 secondi dall'alieno Marquez, facendo un'ottima gara “di passo” mentre sul nuovo circuito di Termas de Rio Hondo in Argentina ha fatto una grande rimonta, riportandosi su Jorge Lorenzo, secondo e in testa alla gara per i primi 16 giri e superandolo con decisione al 24° giro, per cogliere un altro secondo posto.

Le Mans, tra dolore e dolci ricordi – Una stagione tra luci e ombre che Dani potrebbe cambiare a Le Mans. Dove nel 2013 con situazioni climatiche difficili vinse la gara davanti a Crutchlow e Marc Marquez. Ci vorrà grinta e una condizione fisica accettabile, dopo l'operazione subita la scorsa settimana all'avambraccio per curare i suoi fastidi.

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky