Caricamento in corso...
29 maggio 2014

Rossi: "Qui ci si diverte molto". Fenati: "Buone sensazioni"

print-icon

LA CONFERENZA STAMPA . Al Mugello si apre la quattro giorni del GP d'Italia . Il pilota della Yamaha: "Non sarà difficile trovare un accordo per correre un altro anno". E il pilota dello Sky Racing Team VR46 : "Ottima stagione, vedremo qui"

Si è aperta la quattro giorni del GP d'Italia con la conferenza stampa dei piloti. E' il sesto appuntamento del Motomondiale 2014. Valentino Rossi, che taglia il traguardo dei 300 gran premi, vuole riscattare la caduta dello scorso anno, mentre Romano Feanti con la sua KTM proverà a tornare sul podio nella Moto3.

Valentino Rossi (Yamaha) - "Trecento è un numero che non mi rende poi così felice, perché vuol dire che sto invecchiando. Ma sono anche contento di festeggiare questo traguardo qui. Arrivo con delle buone gare alle spalle. Mai un primo posto, però, perché Marquez è stato davvero veloce. A Le Mans, anche senza quell'errore finale mi avrebbe ripreso. L'obiettivo resta quello di crescere e migliorare con il team. Il futuro? Credo non ci metteremo molto ad allungare con la Yamaha per un'altra stagione. Pressione al Mugello? Qui ci si diverte molto, è una pista buona per la Yamaha. Sarà comunque difficile battere Marc".

Marc Marquez (Rep. Honda) - "Ho bei ricordi al Mugello, su tutti la mia prima vittoria in 125. L'anno scorso è stato un weekend difficlie dopo la caduta nel venerdì di prove. Ma c'ero ed ero abbastanza vicino al primo (Lorenzo, ndr). Oggi ho più esperienza e spero andrà diversamente. E' una pista veloce, stretta per la MotoGP e questo obbliga ad essere sempre concentrati: sl minimo errore vai fuori pista. Ma è bello, molto bello. In tanti tiferanno per Valentino ed giusto così. Ha corso 300 gran premi e mi aspetto una grande performance da lui e da Lorenzo. L'obiettivo? Vincere, o comunque andare sul podio. Certo, arriverà il giorno in cui non si vincerà, ma anche allora sarà importante esserci e prendere punti per il campionato".

Jorge Lorenzo (Yamaha)
- "L'anno scorso ho vinto, ma era tutto diverso. Siamo più competitivi di quanto dimostrato in gara e devo riprendermi a livello fisico. Ora mi sento meglio rispetto a Le Mans, dove speravo di cominciare bene e prendere buone posizioni. E invece.... Oggi mi sento più forte, riprto, sto bene. Al Mugello ho vinto tre volte, è una gara speciale per tutti i piloti. Bello e speciale. Nel 2006 arrivavo a questa prova dopo un momento difficile e riuscii a lottare come volevo".

Alvaro Bautista (Honda) - "Ottima gara a Le Mans, ma questo è un altro weekend. Il Mugello è un circuito assai diverso dal precedente, ma proveremo a rimanere sullo stesso livello. Sarà difficile, proverà a non perdere di vista la top five. Alle prime uscite stagionali sono corrisposte tre cadute, ora ho bisogno di buoni risultati, come in Francia. Ho più fiducia e più feeling con la moto. Il podio è stato un bellissimo risultato, anche dal punto di vista mentale".

Andrea Iannone (Pramac Ducati) - "Io competitivo? La moto non è niente male quest'anno, ma nelle ultime due gare non è andata proprio così. Cercheremo di cambiare questa situazione, a cominciare dal Mugello. Rispetto al 2013, un anno difficile per diversi incidenti, stavolta ho lavorato tanto per migliorare la condizione fisica. Qui ho vinto un paio di volte nella altre categorie e questa volta ho voglia di fare ancora meglio".

Romano Fenati (Sky Racing Team VR46) - "In Qatar qualche problema, ma poi in Texas e in Argentina abbaimo fatto buone gare. A Le Mans non è andata bene, ma sono soddisfatto nel compelsso. Dobbiamo lavorare e penso che anche qui, al Mugello, possano arrivare buoni risultati. Il primo in classifica? Staremo a vedere se riusciremo a colmare il gap. Ogni giorno lavoriamo per quello successivo. Voglio fare del mio meglio. La Honda? E' molto veloce e ha un buon telaio".

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky