Caricamento in corso...
12 giugno 2014

Rossi, Lorenzo, Pedrosa e ducatisti: il mercato si infiamma

print-icon
lor

Pedrosa, Lorenzo e Rossi: sono loro i "big three" del mercato piloti 2015 (Foto Getty)

Domenica si corre il GP di Catalunya , ma l'occhio vola già al 2015. Con tanti top driver in scadenza di contratto e il solo Marquez già accasato, ecco le voci e le trattative in vista del prossimo Campionato

Rossi, Lorenzo, Pedrosa, Dovizioso e Iannone. Non è l'ordine d'arrivo di un Gran Premio, anche perchè manca il primo della classe, Marc Marquez. E' invece la lista dei nomi che stanno facendo ribollire il mercato piloti in vista del 2015. Tranne il campione del mondo in carica, che ha appena rinnovato fino al 2016 con la Honda, gli altri sono tutti in scadenza di contratto. Ecco i possibili scenari.

Valentino Rossi - "Voglio correre altri due anni e lo voglio fare con la Yamaha". Per il Dottore non è assolutamente una questione di denaro. Già nel 2012, per tornare con la casa giapponese, il nove volte iridato si era tagliato lo stipendio, che si aggira fra i 9 e gli 11 milioni di euro. La sua ossessione è il 10° titolo e per centrarlo ha già rifiutato un abboccamento da parte della Suzuki, che rientrerà in MotoGP a partire dal 2015.



Jorge Lorenzo - La priorità del maiorchino è quella di rinnovare con la Yamaha, con cui corre da sette stagioni in MotoGP, con due Mondiali vinti. Il primo incontro fra le parti c'è già stato al Mugello, anche se Lorenzo è stato in passato avvicinato ad altre realtà come Ducati (Jorge però non è convinto della competitività della Desmosedici) e Honda, prima che Marquez rinnovasse fino al 2016. In ballo ci sono tanti soldi (Lorenzo guadagna poco più della metà di Rossi) e la volontà di poter sempre lottare per il Mondiale.

Daniel Pedrosa - Rischia di terminare dopo 13 anni, tre Mondiali e 48 vittorie il binomio con la Honda. Il catalano, dopo aver visto trionfare i vari Hayden, Stoner e Marquez, vuole cambiare aria. Stesso pensiero della casa giapponese, che gli ha proposto un rinnovo ribassato dell'80%. Su Dani c'è il forte interessamento della Suzuki: sul piatto ci sarebbe un'offerta da circa 8 milioni di euro annui.

Andrea Dovizioso - Il responsabile di Ducati Corse, Gigi Dall'Igna è stato chiaro: "Siamo soddisfatti dei nostri piloti. Jorge Lorenzo è un top driver, ma non vogliamo portare qui gente che non è convinta del progetto". Il Dovi quindi dovrebbe restare a Borgo Panigale, con cui ha centrato un podio in 24 gare. Anche se sul forlivese c'è un'opzione della solita, ambiziosa Suzuki.



Andrea Iannone - L'inizio di stagione strepitoso dell'abruzzese non è passato inosservato a Borgo Panigale. Iannone potrebbe finire nel Team Ducati al posto del deludente Cal Crutchlow, che però ha un contratto fino al 2016. Il main sponsor della Rossa spinge per avere una coppia di italiani in sella. Il suo manager, Carlo Pernat, intanto ha ammesso di non aver avuto contatti nè con Honda nè con Suzuki. Lo sbocco naturale, dal Team Pramac, sembra proprio quello con Ducati. Con tanti saluti a Crutchlow.

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky