Caricamento in corso...
30 luglio 2014

Indianapolis 2008, quando Vale superò Agostini. E un uragano

print-icon
ros

Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, attuali compagni in Yamaha, erano già nello stesso team nel 2008 al primo GP di Indianapolis (Getty)

Nella prima edizione di una gara del Motomondiale sul mitico circuito USA, Rossi entrò nella storia cogliendo la 69a vittoria nella classe regina, una in più del pilota di Lovere. Accadde nel week-end della tempesta Ike

di Roberto Brambilla

La prima volta non si scorda mai. Almeno quella di Indianapolis. Nel 2008 per la prima volta il Motomondiale fa tappa sul mitico tracciato statunitense (nel "tempio" del motorsport non si correva su due ruote dal 1909), per l'occasione nella sua configurazione stradale. Un week end con due protagonisti: Valentino Rossi e il maltempo, che condiziona tutte tre le categorie.

Tra pioggia e sole, la pole di Rossi – Valentino, sulla Yamaha, si presenta a Indianapolis come leader del Mondiale. Ma l'inizio di week end è tutt'altro che facile. Pioggia, un circuito sconosciuto e qualche dubbio sulla sicurezza. Rossi piazza un quarto tempo il venerdì pomeriggio ma il sabato, oltre al sole, splende anche il ragazzo di Tavullia. Miglior tempo (41a pole in MotoGP) e prima fila insieme al compagno di squadra Jorge Lorenzo e a Casey Stoner.

E la domenica arriva Ike.. - Dopo il sole della pole position la mattina di Indianapolis non ha i migliori presagi. Vento e nuvoloni che scaricano a intermittenza pioggia sul circuito. La 125, partita regolarmente viene sospesa al 16° giro per il maltempo (con vittoria dello spagnolo Terol), mentre la MotoGP, grazie al'impegno degli organizzatori riesce a prendere il via.

Il tracciato è asciutto e i piloti corrono più per non farsi male che per vincere. Rossi viene risucchiato dal gruppo, ma non si stacca cominciando a risalire. Il Dottore si trova a duellare e a superare la Honda di Nicky Hayden. Rossi è in testa e il suo avversario sono l'acquazzone e le raffiche di vento. Fino al 20° giro. Bandiera Rossa e gara sospesa. I commissari convalidano l'ordine d'arrivo con Valentino che supera vincendo il record di successi nella classe regina di Giacomo Agostini.

Sic, in 250 appuntamento rimandato – Tra la 125 e la MotoGP c'è anche la 250. In pole c'è la Gilera di Marco Simoncelli. Ma le moto non prenderanno mai il via. Pista allagata e troppo vento che inducono la direzione di gara ad annullare la corsa. Una delusione per il Sic che per vincere dovrà aspettare solo un anno, quando sulla moto azzurra precederà Aoyama e Bautista.

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky