Caricamento in corso...
17 agosto 2014

Moto3, a Brno vince Masbou, eroico Bastianini secondo

print-icon
bas

Enea Bastianini ha colto il secondo posto a Brno correndo con un tallone fratturato (Getty)

Nell'undicesima prova del Mondiale in Repubblica Ceca successo per il francese, al primo alloro in carriera. Alla piazza d'onore l'azzurro, infortunato e autore di una gara da batticuore, terzo Kent. Fenati 11°. In Moto2 primo Rabat

Un'altra battaglia, dopo quella di Indianapolis. A Brno,nel GP della Repubblica Ceca il successo si decide in volata come negli Stati Uniti. A spuntarla nell'undicesima prova del Mondiale è il francese Alexis Masbou, primo successo dopo 133 gare, sulla Honda del team Ongetta-Rivacold. Secondo l'azzurro Enea Bastianini del Junior Team GO&Fun Moto3, staccato di 0.057 e autore di una gara da eroe, corsa con il tallone fratturato, mentre terzo si è piazzato l'inglese Danny Kent (+0.187). Quarto e quinto posto per Alex Marquez e Jack Miller. Nono invece Alex Rins, protagonista di un episodio incredibile. In testa alla gara ha festeggiato al traguardo del penultimo giro, perdendo posizioni. Situazione invariata in classifica generale con Miller a +23 su Alex Marquez e +34 su Fenati.


L'ORDINE D'ARRIVO DELLA MOTO 3


(grafica motogp.com)

La gara dello Sky Racing Team - Giornata difficile per la squadra azzurra. Romano Fenati rimane sempre nel gruppo di testa, ma non riesce a lottare per la testa e conclude all'11° posto, dopo il 10° in qualifica. Sfortunato ancora Francesco Bagnaia, che dopo il ritiro di Indy, è stato per buona parte del GP nel gruppo di testa, ma a causa di un problema alla sua KTM, finisce 17°.

Moto2, doppietta Marc VDS Racing Team- Nella categoria "di mezzo" nessuna volata. E neppure molta battaglia. A vincere è lo spagnolo Esteve Rabat sulla moto del team belga, che piazza al secondo posto l'altro pilota della scuderia Mika Kallio (+3.274). Entrambi fanno gara a sè per la maggior parte della gara, con Tito che riesce a staccare il finlandese poco dopo metà gara. Sul gradino più basso del podio il tedesco d'origine italiana del Dynavolt Intact GP Sandro Cortese (+6.227), che è bravo a gestire il suo vantaggio sul gruppo degli inseguitori formato da Luthi, Aegerter, Vinales e Simon. Gara discreta per gli azzurri con Franco Morbidelli, ottavo.

L'ORDINE D'ARRIVO DELLA MOTO 2

(grafica motogp.com)

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky