Caricamento in corso...
09 settembre 2014

Misano: di corsa in Riviera alla ricerca di un posto al sole

print-icon
mis

Misano: ci sarà lo scatto che potrà valere la stagione? L'attesa è soprattutto per Moto 2 e Moto 3 (Getty)

Il GP Tim di San Marino e della Riviera di Rimini vede ancora tanta incertezza nel Motomondiale . La classe regina è nelle mani di Marquez, ma le altre categorie stanno vivendo aspre lotte per la leadership

di Gianluca Maggiacomo

Adesso viene il bello. Il Motomondiale sbarca a Misano con ancora tanti verdetti da scrivere. Nelle tre categorie, solo la MotoGP ha un destino che sembra già segnato dallo strapotere di Marc Marquez e della Honda. In Moto2 e Moto3, invece, è tutto aperto. Ecco perchè il GP di San Marino assume ancora più significato.

MotoGP – Ormai tutto sta a capire quando Marquez festeggerà il suo secondo titolo iridato. L’obiettivo è il GP del Giappone. Con una vittoria a Misano, il catalano farebbe quindi un ulteriore passo avanti verso un bis da tempo annunciato. Nel Gran Premio di San Marino l’interesse di molti si focalizzerà sulla concorrenza, per capire se Valentino Rossi, Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo potranno mettere i bastoni tra le ruote del numero 93 e rallentare il suo cammino.

Moto 2 – Ad oggi, la stagione della classe intermedia sembra un affare interno al team Marc VDS Racing e difficilmente lo spartito cambierà. A comandare è Esteve Rabat con soli 17 punti di distacco da Mika Kallio. La lotta tra i due è serrata, i rapporti non idilliaci. Negli ultimi due GP se le sono date di santa ragione ma a prevalere è stato sempre lo spagnolo. Rabat ha qualche carta in più da giocarsi e non esiterà a farla valere anche a Misano.

Moto 3 – Ben più ingarbugliata è la situazione nella Moto 3, dove ci sono 4 piloti racchiusi in 34 punti. Primo è l’australiano Jack Miller (179), tallonato da Alex Marquex (-13), Alex Rins (-29) e Efren Vazquez (-34). Il leader della classifica non centra un primo posto dal GP di Germania ma continua a dominare grazie ad un avvio di stagione a tutto gas. Questo, però, non vuol dire che possa dormire sogni tranquilli. A disturbarglieli, Marquez, fratello di Marc. Innanzitutto perché è subito dietro. E poi perché, se hai un cognome del genere e guidi una moto, un po’ di paura (sportiva) la incuti a prescindere.

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky