Caricamento in corso...
11 settembre 2014

Rossi: "Io, Misano, la Ferrari e Montezemolo..."

print-icon

La conferenza stampa dei piloti ha aperto il weekend del GP Tim di San Marino e della Riviera di Rimini . Il Dottore sullo scossone in Ferrari : "Ringrazio il presidente per avermela fatta guidare"

Sono i piloti della Yamaha gli antagonisti più accreditati a rovinare la festa di Marc Marquez, nel GP di San Marino e della Riviera di Rimini. Sia Jorge Lorenzo che Valentino Rossi, infatti, hanno un passato glorioso sulla pista romagnola intitolata a Marco Simoncelli. E il Valentino presente in conferenza stampa è apparso deciso e motivato. Alle domande dei giornalisti hanno risposto anche Marc Marquez (Honda Repsol),  Jorge Lorenzo (Yamaha Factory), Andrea Dovizioso (Ducati Factory), Scott Redding (Gresini Honda), Danilo Petrucci (ART).

Vale e Misano -
Il campione della Yamaha abita a soli 15 km dalla pista. Non solo, un pizzico di motivazione in più, arriva anche dalla vittoria ottenuta nella serata di mercoledì nella gara di kart per la Fondazione Marco Simoncelli "Spurtleda 58", dove è riuscito a battere all'ultima curva Andrea Dovizioso. "E' stata proprio una gran bella battaglia quella con Andrea sui kart - ha detto Rossi - sono riuscito a batterlo solo all'ultima curva, spero che il pubblico si sia divertito. Riguardo alla gara, non vedo l'ora di scendere in pista. Questa gara è molto importante per me che abito a pochi minuti da qui. Sono convinto che questa sia una pista molto favorevole alla Yamaha. Lorenzo ha vinto molto negli ultimi anni e anche io non vado piano qui. Il problema, come in tutte le altre gare della stagione, è Marquez".



Sullo Sky Racing Team VR46
- Valentino Rossi ha parlato delle recenti decisioni che hanno portato all'allontanamento dalla squadra di Vittoriano Guareschi, ex team maneger dello Sky Racing Team VR46, motivandole con divergenze sulle scelte tecniche. L'ex pilota parmigiano, che dalla Ducati ha seguito Rossi nella nuova avventura manageriale, dopo la gara di Silverstone ha accettato di farsi da parte dopo essersi confrontato con il nove volte iridato. "Tra noi ci sono state delle differenze di vedute - ha detto Rossi - soprattutto dal punto di tecnico. Noi volevamo rimanere con la KTM, mentre lui spingeva per cambiare marca e passare alla Honda, per questo abbiamo deciso di separarci. Tra me e Doriano c'è ancora una profonda amicizia. Conosco sia lui che suo fratello da quando correvo nella 125 Sport Production, poi abbiamo lavorato assieme anche in Ducati, ma un conto e' essere amici e un altro lavorare insieme". Al posto di Guareschi nel Team della Moto3 di Rossi sono arrivati lo storico amico Alessio Salucci e Alberto Tebaldi.

Sulla Ferrari
- "Credo che la cosa fosse nell'aria, la Ferrari sta andando molto bene al livello di prodotto ma è qualche anno che in Formula 1 non vince, il motivo dell'uscita di Montezemolo credo sia questo. Da parte mia devo solo ringraziarlo". Valentino Rossi commenta così l'addio di Montezemolo alla scuderia di Maranello. "Insieme abbiamo parlato tanto - continua il nove volte campione del mondo delle moto -, siamo stati molto insieme e poi mi ha fatto provare la F1 quattro o cinque volte, quindi grazie Montezemolo e in bocca al lupo a chi verrà dopo di lui, perché per l'Italia è importante che la Ferrari stia davanti". Poi un consiglio a Fernando Alonso: "Mi sembra che Fernando abbia il contratto almeno fino al 2016. Il mio consiglio è di restare lì dov'è".





Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky