Caricamento in corso...
15 settembre 2014

Vale sempre: campione unico, ragazzo speciale. LE PAGELLE

print-icon

I VOTI di Davide Camicioli. Non ha sbagliato nulla a Misano , dalla partenza ai sorpassi su Lorenzo e Marquez. Ha 35 anni, ma corre e vince con l'entusiasmo di un ragazzino ai primi giri in pista. IL VIDEO: VALE, 18 ANNI DI SUCCESSI

di Davide Camicioli

Valentino Rossi 10 - Non si vince mai per sola fortuna dopo 6.601 giorni dal suo primo trionfo. Questa è classe, talento puro di un ragazzo speciale e unico. Non ha sbagliato nulla, dalla partenza ai sorpassi a Jorge e Marc. Concentrato come un bimbetto alla sua prima vittoria.

Marc Marquez 5
- Andare oltre il limite è la sua forza, questa volta è stata la sua debolezza. Al decimo giro taglia troppa l'entrata alla Rio e vola giù. Da applausi per aver continuato e conquistato un punto.

Jorge Lorenzo 5 - Sbaglia tanto e troppo, compresa la scelta della gomma. Un anno no e da dimenticare in fretta. Un secondo posto che ha il sapore della sconfitta.

Pedrosa 4 - Un podio senza anima e lotta. Si deve difendere da Dovizioso nel finale per non fare ancora di più la figura di quello che va grazie solo alla moto...

Dovizioso 8 - Ci ha fatto sognare un podio con due italiani ma sinceramente chiedergli di più è impossibile. Arriva a 1'3 dalla Honda di Pedrosa. L'anno scorso quando tagliava il traguardo Dani era già sotto la doccia.

Iannone 7 - Una gara da pilota che non usa solo istinto e capacità. Un weekend non facile con il guizzo della prima fila. Ma il ragazzo ha stoffa da vendere.

P. Espargaró 7 - Dopo i big c'è lui. Cresce e un giorno, al momento giusto, forse ci sarà anche lui a far bagarre per conquistare il podio.

Smith 6 - Ci aspettiamo sempre qualcosa di più o abbiamo alzato troppo l'asticella e le aspettative per lui?

Bautista 6 - Di buono c'è solo il 7 posto ma non è protagonista di un qualcosa di emozionante che valga un'inquadratura.

Crutchlow 6 - Almeno questa volta entra nei primi dieci. Per il resto una gara in meno prima dell'addio.

Hernandez 6 - Lotta e combatte. Ultimo dei ducatisti ma ha la moto meno competitiva dei compagni della marchio Italiano.

Aoyama 5 - Non certo esaltante, anzi.

De Angelis 6 - Migliora e aveva un polso ko.

Camier 5 - Acerbo.

Redding 4 - Fantasma.

Laverty 4 - Fatti più in là.

Parkers 5 - Fa quel che può.

Barbera 5 - Ce la mette tutta ma ...

A. Espargaro 5 - Cade ma era già lontano.

Bradl 4 - Disastroso.

Petrucci 5 - Giù al primo giro.

Di Meglio 4
- Nemmeno un giro e vola a terra.

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky