Caricamento in corso...
28 settembre 2014

A caccia del primo acuto: Rossi e la rivincita d'Aragona

print-icon
val

Valentino Rossi esulta sul podio del GP di Aragona del 2013 (Foto Getty)

Quello di Alcañiz non è un circuito particolarmente fortunato per il Dottore, che è salito sul podio solamente in un'occasione, terzo nel 2013. Scatterà dalla sesta piazza nel tentativo di una furiosa rimonta. Alle 14 la gara

Non possono essere tutti suoi feudi. Misano, Mugello, Assen, Donington, Jerez, Brno. Ci sono piste, poche in verità, che non sono mai state conquistate da Valentino Rossi. Quella di Alcañiz, dove alle 14 prende in via il GP di Aragona, è una di quelle. Nelle quattro edizione corse, il Dottore è salito sul podio solamente in un'occasione, nel 2013, quando ha chiuso terzo dietro a Marquez e Lorenzo. A suo discapito, va detto che il pesarese si è quasi sempre presentato al Motorland Aragón in condizioni non ideali o con una moto poco competitiva.



Il periodo Ducati - Nel 2012, galvanizzato dal secondo posto di Misano, Rossi fu condizionato da una caduta in prova e da una scivolata in gara. Ripartito 18°, rimontò furiosamente fino all'ottava posizione. Meglio la Ducati di allora non poteva fare. Nel 2011 fu anche peggio. Nonostante le novità tecnologiche spedite da Borgo Panigale, il Dottore fu costretto a partire dai box per aver utilizzato il settimo motore stagionale (sui sei consentiti), finendo decimo e attaccato anche dalle moto private.



L'esordio aragonese - Nella prima edizione del GP d'Aragona, targato 2010, Rossi viveva uno dei momenti più bui del suo matrimonio con Yamaha. Da poco il nove volte iridato aveva annunciato l'addio alla casa giapponese, con cui aveva praticamente troncato i rapporti. Da separato in casa, Valentino strappò un sesto posto, prima di inanellare una serie di quattro podi e un successo per chiudere la stagione. Alcañiz non è un tabù, ma poco ci manca. Scatterà dalla sesta piazza, a caccia di una rimonta da fenomeno. Una delle tante specialità della casa, Marquez permettendo naturalmente.

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky