Caricamento in corso...
28 settembre 2014

E' Romano il re d' Aragona: "Non me l'aspettavo"

print-icon
_ds

Successo di Romano Fenati in Aragona. Il pilota dello Sky Racing Team VR46 ha 18 anni

Lo Sky Racing Team VR46 esulta per il successo di Fenati. Dopo Argentina, Spagna e Mugello il gradino più alto del podio. Il confronto con Marquez e Kent sorride al pilota ascolano: "Ho vinto una lotta a tre". Il Dottore: "Romano è imprevedibile"

L'aria di Spagna fa bene a Romano Fenati e allo Sky Racing Team VR46, per il pilota di Ascoli Piceno è la seconda vittoria in terra iberica e la quarta dell'anno. La soddisfazione è enorme perchè arriva dopo momenti difficili e in una gara che per pista e avversari appariva complicata.

Inizio complicato - "All'inizio ho avuto difficoltà" - dichiara a caldo Fenati - "la pista era bagnata e tutti volevano arrivare davanti, io sono scivolato indietro. Non pensavo di arrivare poi primo, anzi pensavo che non sarei stato neanche nel gruppetto di testa. La vittoria è stata inaspettata".

La svolta - Ho iniziato a crederci dopo un po', ho visto che avevo trovato un buon feeling con la moto. E' stata una lotta a 3, avevo Marquez e Kent vicinissimi. Tornare alla vittoria dopo il Mugello è stato bellissimo. La via è questa, dobbiamo lavorare così e migliorarae il passo per fare meglio già in qualifica. Il campionato? Con la caduta di Miller, Marquez ora è primo ed io di sicuro oggi ho fatto +25. E' bello cantare l'inno di Mameli".

Valentino - Soddisfazione anche di Valentino Rossi che commenta: "Lui è così, non sai mai cosa può fare".

Bagnaia fino in fondo
- Francesco Bagnaia, nonostante il dolore al piede sinistro per la frattura in seguito alla caduta di ieri in qualifica ha concluso comunque la gara, al ventiquattresimo posto. "E’ stata dura affrontare l’intera gara con il dolore che, nonostante le infiltrazioni, non mi ha mai dato tregua. Devo fare i complimenti al mio team, che ieri ha fatto un grandissimo lavoro per restituirmi una moto all’altezza della situazione. Approfitterò della fase di recupero per tornare in pista ancora più motivato e concentrato sul finale di stagione".

La Direzione Sportiva VR46: "Romano è tornato a occupare la posizione che merita, grazie a una gara che ha messo in risalto tutte le sue qualità e alla strategia che gli ha permesso di vincere con il passo gara di un campione. Il primo posto di oggi è merito anche di Rossano Brazzi e della sua squadra, che hanno dato a Romano la moto adatta a gestire una gara difficile come questa. Peccato per Bagnaia, che ha stretto i denti fino alla fine per portare a termine il suo Gran Premio".    





Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky