Caricamento in corso...
22 ottobre 2014

Chi come Marquez? Questa la squadra dei baby-fenomeni

print-icon
ri-

Marc Marquez in compagnia di altri sportivi che, alla sua età, avevano già vinto tanto

Dopo il secondo titolo iridato, il catalano fa parte di diritto della schiera degli sportivi che sono diventati campioni poco più che ventenni. Ecco cosa hanno vinto i vari Messi, CR7, Becker e Pellegrini all'età di Marc

di Gianluca Maggiacomo
Così piccoli, così grandi. Il secondo titolo mondiale in MotoGP, ha fatto entrare Marc Marquez nella cerchia dei campioni assoluti dello sport. O meglio: la doppietta iridata è il pass che ha consentito al numero 93 di iscriversi al gruppo ristretto di sportivi che si sono mostrati al top poco più che maggiorenni. Il talento di Cervera si è laureato bi-campione del mondo a 21 anni, 7 mesi e 25 giorni nello scorso GP di Giappone. In precedenza, oltre al mondiale del 2013, aveva vinto un titolo in 125 e uno in Moto 2. Numeri e palmares da fuoriclasse. Una sfilza di vittorie che nemmeno il Valentino Rossi degli esordi, tanto per fare un esempio, è riuscito a mettere insieme.

Calcio – Nel pallone, rimanendo agli anni recenti, i Marquez della situazione sono Leo Messi e Cristiano Ronaldo. La pulce a 21 anni, 7 mesi e 25 giorni aveva già vinto titoli e coppe a sazietà. Nello specifico: due volte la Liga spagnola, due la Supercoppa di Spagna, una Champions League e un mondiale con l'Under 20 dell’Argentina. Meno nutrito, ma comunque corposo il palmares di CR7: una Supercoppa portoghese (Sporting Lisbona), una coppa d’Inghilterra, una coppa di Lega inglese e una Premier ai tempi del Manchester United.

Nuoto – In vasca sono tanti i baby-fenomeni. Tra i maschi, val la pena di citare Michael Phelps. L’americano, nato il 30 giugno del 1985, a soli 19 anni si presentò alle Olimpiadi di Atene 2004 tornò a casa con sei ori e 2 bronzi. Tra le donne invece, c’è (anche) Federica Pellegrini che, a 21 anni, 7 mesi e 25 giorni aveva già all’attivo: un argento olimpico nei 200 metri stile ad Atene 2004, un argento ai mondiale di Montreal e un bronzo a quelli di Melbourne. Senza dimenticare un oro e un bronzo ai campionati europei nel 2005. Una ascesa per la giovane Pellegrini, culminata con l’oro olimpico nei 200 stile nel 2008, quando aveva compiuto da poco i 20 anni.

Tennis – Qui il talento assoluto è stato Boris Becker. Il tedesco ha letteralmente polverizzato le tappe. All’età di Marquez di ora, aveva già in bacheca ben tre Wimbledon e un Roland Garros. Il primo titolo sull’erba londinese a soli 17 anni, il secondo a 18. Discorso simile vale per Rafa Nadal, con i suoi tre titoli Roland Garros dal 2005 al 2007. Marquez, Messi, Becker, Phelps e gli altri:  il successo nel dna, la precocità come stile di vita.

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky