Caricamento in corso...
08 novembre 2014

Sky Racing Team Vr46 un anno da ricordare: promosso con lode

print-icon
fen

Romano Fenati a Valencia. Nel 2014 ha vinto 4 GP e conquistato 6 podi

L'ultimo appuntamento del Motomondiale a Valencia è l'occasione per fare il punto della stagione. La "fabbrica del talento" voluta da Sky e da Valentino Rossi funziona: Fenati è il primo pilota italiano di Moto3 e Bagnaia ha raggiunto risultati insperati


A Valencia si chiude la stagione che ha segnato il debutto dello Sky Racing Team VR46 nel motomondiale. Romano Fenati e Francesco Bagnaia, i 2 piloti della squadra fondata da Sky insieme alla VR46 di Valentino Rossi, hanno collezionato successi e podi. Sperimentato cadute e nuovi setting e mostrato che i giovani piloti italiani non sono privi di talento.

Oltre ogni aspettativa - Romano Fenati con 4 vittorie e un totale di sei podi, fino ad ora, ha assaporato l'anno più vincente della sua ancor breve carriera (51 gare in tutto). Il pilota dello Sky Racing Team VR46 è salito sul podio più alto in Argentina, Spagna (Jerez), Mugello e Aragón ed è stato secondo ad Austin e Indianapolis. In Olanda, Repubblica Ceca e Aragón i suoi giri veloci. Per il diciottenne di Ascoli Piceno, il 2014 è anche la stagione più fruttifera a livello di punti: 174  rispetto ai 73 dello scorso anno.

La prima volta non si dimentica - Con una gara spettacolare e senza esclusione di colpi Fenati vince  il GP di Argentina, ed è solo la terza tappa, il Motomondiale è all'inizio. Ed è con questo successo che arriva dopo 728 giorni di astinenza da podio (Spagna 2012) che il giovane talento azzurro si apre veramente alla nuova avventura con lo Sky Racing Team VR46. Oggi è il primo pilota italiano del Mondiale 2014 per numero di vittorie, (5 sono dell'australiano Jack Miller e solamente 3 per il leader del campionato  Alex Marquez). E' quinto nella classifica mondiale, Fenati faraà parte della scuderia Sky anche nel 2015.

Piccoli uomini crescono - Francesco Bagnaia cambia casacca, ma con lo Sky Racing Team VR46 il  torinese è cresciuto. E' andato a punti in 7 gare: Qatar, Americhe, Spagna, Francia, Catalogna, Giappone e Australia. In Francia, a Le Mans, la sua miglior gara: ha chiuso 4° con un distacco di 0.487 dal vincitore Miller e di 0.247 dal terzo gradino del podio, andato a Isaac Viñales. In quell'occasione, per la prima volta in carriera, Bagnaia ha ottenuto il giro veloce. Nel 2013 non aveva mai ottenuto punti.

To be continued -  L'appuntamento è con il 2015 quando si punterà sdritti al titolo. Alla guida dello Sky Racing Team VR46  ci sarà Pablo Nieto, figlio del pluricampione mondiale Angel Nieto. In pista un altro nuova giovane promessa del motociclismo italiano, Andrea Migno come secondo pilota. Ha 18 anni è di Cattolica e viene dalla VR46 Riders Academy di Valentino Rossi. "La nostra squadra è diversa da tutte le altre perchè fa parte di un progetto" - ha sottolineato Jacques Raynaud, executive vicepresident di Sky per lo sport e la pubblicità. "Vogliamo riportare un pilota italiano in vetta alla MotoGp. Per questo è nata la Fabbrica del talento con la supervisione di Valentino Rossi che non lesina consigli ai giovani in sella alle piccole Ktm". 


Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky