Caricamento in corso...
07 febbraio 2015

A Sepang è l'ora dei bilanci: test nel segno di Marquez

print-icon

Il primo appuntamento del 2015 si chiude nello stesso modo in cui si era conclusa la stagione precedente, con il dominio Honda. Buone notizie da Ducati e Yamaha. Esordio ufficiale per gli pneumatici Michelin: tanti dati raccolti e qualche caduta

Nulla (per ora) è cambiato: il campione del mondo in carica della MotoGP si conferma ancora un volta l'uomo da battere dopo i tre giorni di test a Sepang, chiudendo in bellezza in 1'58"867. Ottimi tempi anche per Dani Pedrosa, segno che le Honda sono ancora un passo avanti rispetto alle altre concorrenti al titolo. Positive anche le prove di Ducati e Yamah. Ma a Sepang i protagonisti non sono solo i piloti: nel finale la MotoGP inizia a prendere confidenza con la Michelin, che diventerà fornitore unico a partire dal prossimo campionato. In particolare, nell'ultima giornata sono andati in pista solo i collaudatori delle case costruttrici (Honda, Yamaha Suzuki, Ducati, Aprilia), tra cui Michele Pirro per la casa di Borgo Panigale. Indicazioni più che tempi - I tester, che hanno avuto a disposizione 7 diversi tipi di gomme anteriori e 5 posteriori hanno percorso la pista malese per immagazzinare più dati possibili riguardo alle nuove coperture, che rispetto alla Bridegeston, hanno come caratteristica più evidente un diametro maggiore 17 pollici, rispetto ai 16,5 dell'attuale fornitore giapponese. Pneumatici più grandi che insieme all'elettronica del 2016 potrebbero influenzare in maniera decisiva lo sviluppo delle moto dell'anno prossimo. E i tempi? Senza transponder, cioe' senza cronometraggio ufficiale, i valori non sembrano molto lontani da quelli ottenuti con gomma Bridgestone, con i tester di Yamaha, Honda e Ducati tra 2.01 e 2.02.

Quante cadute - Se i tempi sono stati ancora poco indicativi, a Sepang si sono visti scivoloni, anche se con poco conseguenze. I primi due ad andare fuori pista sono stati De Puniet, tester Suzuki, seguito da Edwards (Yamaha) e Aoyama (Honda). Nessuna conseguenza per i piloti e qualche danno, subito riparato, per De Puniet.
Michelin, inizia il cammino verso il 2016 – La terza giornata di Sepang è la prima di una serie di test per le scuderie di MotoGP con gli pneumatici della casa francese, che dalla prossima stagione sostituirà la Bridgestone come fornitore unico della MotoGP dopo l'accordo con la Dorna, annunciato a metà 2014. Dieci appuntamenti, in cui per sette volte saranno coinvolti solo i collaudatori dei team Factory (Honda, Aprilia, Yamaha, Suzuki) e dove per tre volte guideranno con le gomme Michelin anche i piloti sotto contratto del Mondiale 2015 con esordio ancora a Sepang, il 26 febbraio, in coda ai secondi test prestagionali.

Le date dei test Michelin 2015

Data Circuito Chi corre
26 Febbraio Sepang Tutta la griglia e i test riders
16 Marzo Losail Solo i test riders 'factory'
20 Aprile Termas de Rio Hondo Solo i test riders 'factory'
4 Maggio Jerez Solo i test riders 'factory'
18 Maggio Le Mans Solo i test riders 'factory'
1 Giugno Mugello Solo piloti ufficiali (2 per costruttore)
15 Giugno Catalunya Solo i test riders 'factory'
28 Giugno Assen Solo i test riders 'factory'
17 Agosto Brno Tutta la griglia e i test riders

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky