Caricamento in corso...
21 febbraio 2015

Sepang, secondo round: occhi puntati sull'Aprilia

print-icon
mel

Il pilota dell'Aprilia Marco Melandri sarà uno degli '"osservati speciali" nei secondi test di MotoGP a Sepang in Malesia (Getty)

Sul circuito malese, dove il 23 febbraio riprenderanno i test di MotoGP , la casa di Noale cerca dati e riscontri per migliorare la RS-GP con cui correrà la stagione 2015. Tra speranze e qualche preoccupazione

Quattro giorni di test per ricominciare a correre. In tutti i sensi. L'Aprilia, rientrata in MotoGP nel 2015 con un anno d'anticipo, si affaccia così al secondo round di collaudi sul circuito malese di Sepang, in programma dal 23 febbraio. Prove che arrivano a tre settimane dal debutto, sempre in Malesia, delle moto della casa di Noale che aveva lasciato, soprattutto a livello di tempi, qualche punto interrogativo.

Occhio allo sviluppo, più che al cronometro – Se i primi tre giorni di Sepang fossero stati un week end di campionato al team Gresini, a cui l'Aprilia si "appoggia" per il rientro in MotoGP ci sarebbe da non dormire la notte. Ventunesimo posto per Alvaro Bautista e ventottesimo per Marco Melandri, con le Aprilia rispettivamente a 3.057s e 4.774s dal leader Marc Marquez.

Il compito dei tecnici è stato misurare la bontà degli aggiornamenti della RS-GP, una moto che è la versione Factory della moto Art di classe Open, basata sulla Aprilia RSV4 Superbike e che a partire dai test di novembre 2014 è stata dotata di un motore a valvole pneumatiche. Aggiornamenti e modifiche soprattutto su elettronica e sulla ciclistica con la nuova versione del mezzo a disposizione di Bautista e Melandri che è sembrato avere a Sepang problemi di grip e in entrata di curva.

Ottimismo Bautista, Melandri in difficoltà – I secondi test di Sepang saranno anche l'occasione di verificare le condizioni, soprattutto di umore, delle due "frecce" dell'arco Aprilia. Lo spagnolo Bautista, iridato nel 2006 in 125 proprio con la casa di Noale, che nel terzo giorno a Sepang ha girato con la versione precedente della RS-GP è sembrato realista sulle difficoltà della moto ma ottimista sui miglioramenti, mentre Melandri, forse anche per l'adattamento alla categoria, non si è nascosto. "Ero preparato alle difficoltà - ha detto il pilota azzurro al termine dei primi test- ma non nego che mi aspettavo un debutto migliore" e si è addirittura parlato di un suo ritorno in Superbike, idea respinta dai vertici della casa italiana.

Lavoro e pazienza, aspettando le novità – La Malesia sarà la seconda tappa di un anno soprattutto di sviluppo per Aprilia. Che in un 2015 di transizione, dovuto soprattutto al rientro anticipato, tenterà di mantenersi il più vicino possibile ai primi della classe, attendendo i risultati del lavoro degli ingegneri in fabbrica che porterà a una moto nuova “di zecca” tra settembre e ottobre 2015.

I piloti poi aspettano la probabile introduzione già prima di metà campionato del cambio seamless (un sistema di trasmissione che riduce in maniera molto sensibile modi e tempi di passaggio tra una marcia e l’altra). Una stagione di sviluppo con un piccolo vantaggio, la configurazione Factory 2 con più motori a disposizione (12 per pilota senza limiti di sviluppo) serbatoio più capiente, software proprio e gomme come quelle delle moto Open.

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky