Caricamento in corso...
25 febbraio 2015

Test, in Malesia Marquez davanti a tutti. Rossi 5°

print-icon

Nel terzo giorno di collaudi sul circuito di Sepang il più veloce è il campione del mondo della Honda (1.59. 115) davanti alla Yamaha di Lorenzo e all'inglese Cal Crutchlow. Bene Iannone su Ducati, quarto davanti a Valentino

Marc Marquez chiude in bellezza. Dopo il miglior tempo di martedì il pilota campione del mondo, in sella alla Honda, è il più veloce nella terza giornata di test, ultima con gomme Bridgestone, sul circuito malese di Sepang con il tempo di 1.59.115, di sette decimi più basso della prestazione della seconda giornata. Dietro di lui a 0.322s la Yamaha del suo connazionale Jorge Lorenzo, migliorato di circa mezzo secondo rispetto all'ultima sessione e il sorprendente Cal Crutchlow con la Honda del team CWM LCR che sistemati i problemi in frenata e trazione fa segnare 1.59.658 che ritocca di sette decimi il best lap del martedì.

Bene la Ducati, Vale lavora sulla distanza – Alle spalle dell'ipotetico podio a Sepang si piazza la Rossa di Borgo Panigale guidata da Andrea Iannone. L'abruzzese e Andrea Dovizioso (10°) continuano lo sviluppo della Desmosedici GP15, mentre Valentino Rossi quinto a 0.718s da Marquez nel caldo di Sepang si è concentrato come molti altri piloti soprattutto sulle simulazione di gara in vista dell'esordio di Losail fra poco più di un mese.

Nella top ten, insieme a Vale, Dovizioso e alla Monster Tech3 di Bradley Smith, sesta, c' è anche l'altra Honda ufficiale, quella di Dani Pedrosa, settima a 0.797 dal leader con l'iberico impegnato nella messa a punto. Sorpresa positiva per la Avintia di Hector Barberà, che strappa l'ottavo tempo e realizza il miglior piazzamento per una moto Open in questi test prestagionali.

Suzuki in crescita, Aprilia in difficoltà –
In una sessione prettamente di sviluppo sensazioni opposte per le due case rientranti in MotoGP nel 2015. Buone quelle della casa giapponese che piazza Aleix Espargaró al nono posto e il rookie Maverick Viñales al 13°, non positive quelle della casa italiana che a parte il diciannovesimo tempo di Alvaro Bautista ha vissuto qualche problema in avvio di sessione con Marco Melandri, ancora ultimo. Si chiude giovedì con i test con le gomme Michelin, che saranno utilizzate a partire dal 2016.

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky