Caricamento in corso...
29 aprile 2015

Sky Racing Team VR46: a Jerez inizia la stagione "europea"

print-icon
omb

Migno ha provato a Jerez in tre distinte occasioni con lo Sky Racing Team VR46 sin dallo scorso mese di novembre

Rinfrancati dalle performance in costante ascesa delle ultime gare, Romano Fenati e Andrea Migno sono pronti per il Gran Premio di Spagna in programma a Jerez de la Frontera , prima tappa europea del Mondiale Moto3™ 2015

Scatta a Jerez de la Frontera la stagione "europea" del Motomondiale 2015. Lo Sky Racing Team VR46 punta a risultati di prestigio con Romano Fenati e Andrea Migno, ripartendo dallo "slancio" delle positive performance evidenziate in Argentina.

Fenati: 2 vittorie su 3 presenze a Jerez - Protagonista di una sensazionale "remuntada" a Termas de Rio Hondo portando a termine la gara in ottava posizione dopo esser scattato dalla trentaquattresima casella, Fenati affronterà il weekend a Jerez con il piglio giusto, frutto di un feeling in costante miglioramento con la KTM RC 250 GP versione 2015. "Inizia da questo weekend la serie di gare Europee e si comincia proprio da Jerez de la Frontera che è una pista che mi piace da sempre e su cui sono sempre andato forte", ricorda il pilota ascolano, due vittorie in tre presenze sul tracciato andaluso nel Mondiale Moto3™: nel 2012 al suo secondo GP disputato in carriera, lo scorso anno artefice di una spettacolare affermazione con lo Sky Racing Team VR46. "Dopo l'Argentina la voglia di tornare in pista è tanta, io e il mio team abbiamo fatto decisamente un passo avanti soprattutto nella gestione gara e sono sicuro che il lavoro fatto finora porterà risultati positivi", assicura Romano, in virtù della rimonta in Argentina ora capoclassifica provvisorio della speciale graduatoria Dunlop #ForeverForward che premia il pilota di Moto2™ e Moto3™ autore del maggior numero di sorpassi in gara nell'arco della stagione 2015.

Trascorsi favorevoli anche per Migno - Insieme a Fenati, vanta precedenti di tutto rispetto a Jerez anche Andrea Migno. Dopo aver affrontato i primi tre round su tracciati a lui completamente sconosciuti concretizzando incoraggianti progressi, finalmente "Mig" avrà l'opportunità di correre su una pista dove ha provato in tre distinte occasioni con lo Sky Racing Team VR46 sin dallo scorso mese di novembre, vantando inoltre due podi nel CEV (attuale Mondiale Junior FMI): 3° nel 2011 (2° di classe 125cc), medesimo risultato conseguito lo scorso anno in Gara 2. "A Jerez dovremo continuare il buon lavoro che abbiamo portato avanti fino ad ora. Sono sicuro che potremo fare sempre meglio se continuiamo a lavorare sodo", afferma il giovane pilota romagnolo.


Primo GP di casa del Team Manager Nieto - Con quattro round in terra spagnola del calendario iridato, Jerez rappresenterà una sorta di primo Gran Premio di casa per Pablo Nieto. Nativo di Madrid, il Team Manager dello Sky Racing Team VR46 profonde ottimismo e fiducia chiarendo gli obiettivi della squadra per il fine settimana. "La prima gara in Europa è una delle gare più belle del campionato", osserva Nieto. "Noi arriviamo in Spagna con grandi motivazioni, ancora dobbiamo lavorare nella giusta direzione sia in qualifica sia in gara, però siamo molto ottimisti di stare con il gruppo di testa. In Argentina Romano ha fatto una bella gara, mentre Migno ha fatto un bel lavoro in questi primi tre round: credo che lui stia crescendo tanto, adesso arriviamo a una pista che lui conosce, l’obiettivo stare primi 15".

Il Circuito - Inaugurato ufficialmente nella seconda metà del 1985, il Circuito de Jerez dal 1987 è teatro del Gran Premio di Spagna del Motomondiale. Occasionalmente tappa della Formula 1® (dal 1986 al 1990 ed in due successive occasioni), il tracciato andaluso è uno dei più popolari per quanto concerne le due ruote attestandosi tra gli appuntamenti con il maggior seguito di pubblico, testimoniato dalle 229.416 presenze nei tre giorni del GP 2014. Il layout è rimasto sostanzialmente invariato dal 1992 con i suoi 4.423 metri (4.428 metri per le competizioni automobilistiche con l'introduzione della "chicane Senna"). Jerez è uno tra i circuiti più "completi" del calendario grazie alla grande varietà del tracciato, dalle celebri curve intitolate a Sito Pons e Alex Criville, al tratto in sequenza della Nieto-Peloqui, per arrivare a un paio di staccate spesso risultate decisive per il verdetto finale. Curiosità: Jerez de la Frontera è stata eletta per il 2015 "Capitale Mondiale del Motociclismo" dalla FIM, prossima ad ospitare quest'anno ben otto eventi internazionali delle due ruote: MotoGP™, Superbike, CEV, Enduro, Trial, Freestyle, Supermoto ed il World GP Legends.

Le soluzioni Dunlop per il GP di Jerez - Come in Argentina, per il GP di Spagna a Jerez Dunlop, fornitore unico di pneumatici del Mondiale Moto3™, metterà a disposizione dei piloti le mescole "media" (contrassegnate dal logo Dunlop nero su sfondo argento) e "dura" (logo giallo su sfondo nero) all'anteriore e posteriore. Nel precedente GP disputatosi a Termas de Rio Hondo i soli Efren Vazquez (2°) e John McPhee (15°), su 34 partenti, presero parte alla gara con la specifica "H" (dura).

Presente l'Hospitality dello Sky Racing Team VR46 - Con il Gran Premio di Spagna a Jerez de la Frontera il Motomondiale torna nel Vecchio Continente inaugurando la propria "stagione europea" da maggio a settembre, inframezzata dalla sola trasferta oltreoceano ad Indianapolis del prossimo mese di agosto. Con il ritorno in Europa lo Sky Racing Team VR46 sarà presente con una propria hospitality nel paddock di Jerez, pronta ad accogliere gli ospiti e tutta la squadra.

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky