Caricamento in corso...
01 maggio 2015

Rossi: "Sessione difficile". Lorenzo: "Grato alla Yamaha"

print-icon

Umori contrastanti in casa Yamaha dopo il venerdì di libere del GP di Spagna . Il Dottore: "Abbiamo deciso di provare la gomma dura ma non abbiamo trovato il giusto setting". Gongola lo spagnolo : "Ho guidato secondo istinto. Felice per il rinnovo "

I venerdì di Valentino Rossi, finora, non sono mai stati facili. Alla prima gara europea, le cose non cambiano. "E’ stata una giornata di prove difficile – ha detto il Dottore – soprattutto oggi pomeriggio. Avrei dovuto fare meglio anche in classifica, ma ho deciso di utilizzare solo la gomma dura, perché pensavamo fosse la migliore pensando alla gara. Purtroppo non siamo riusciti a trovare il giusto setting e la moto che ancora pattina molto, soprattutto in uscita dalle curve a sinistra”.

Il riscatto in qualifica - Sabato, il leader della classifica della MotoGP, vuole già il riscatto: "Domani mattina dobbiamo cercare di andar forte, così da poter ambire poi ad un posto almeno in seconda fila. Dobbiamo ancora lavorare e siamo ancora indecisi su quali gomme utilizzare".

Lorenzo gongola - Diversa invece la situazione di Jorge Lorenzo che ha approfittato dei problemi del compagno di squadra e di Marquez conquistando il miglior tempo in entrambe le sessioni. "Da questa mattina - ha detto Lorenzo - la mia mentalità è stata quello di andare e non pensare troppo, ho guidato secondo il mio istinto e ha funzionato molto bene, soprattutto al mattino. Nel pomeriggio abbiamo provato la gomma posteriore dura ma non andava molto bene. Il problema maggiore lo spinning e quindi ho deciso di tornare alla gomma più morbida. Sono molto contento, poi, di rimanere dove sono fino al 2016 (oggi l’ufficialità del rinnovo di contratto). Yamaha e io abbiamo fatto grandi cose insieme in passato, sono certo che potremo continuare a fare bene".

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky