Caricamento in corso...
03 maggio 2015

In Spagna trionfa Kent. Fenati 6°, migliore degli italiani

print-icon

MOTO3 . Tre vittorie di fila per il leader del campionato che sale anche a Jerez sul gradino più alto. Oliveira secondo e Binder terzo. Fenati in sesta posizione va a punti per la terza volta consecutiva nel Mondiale. Migno è 21°

Ancora Kent. Il britannico leader del campionato con 1'47.101 vince anche il Gp di Spagna.  Ci ha provato il giovane francese Quartararo ma poi ha perso qualche metro di troppo.  E ci ha provato anche Oliveira che alla fine ha visto sfumare la  prima vittoria di un portoghese in un Motomondiale. Vazquez quinto alle spalle del francese. Sul podio con Kent, il portoghese Oliveira e quindi Binder. Corsa combattiva di Romano Fenati, sesto e primo italiano sul traguardo, mentre Migno è 21°

Finale incredibile con il tris di Kent - Si è decisa all'ultima curva la gara di Jerez con ben quattro piloti in lizza per la vittoria. Deciso a far sua la prima vittoria in carriera nel Motomondiale, il poleman Fabio Quartararo ha commesso una leggerezza che ha spalancato la porta verso la terza affermazione consecutiva di Danny Kent (Honda Leopard Racing), sempre più capoclassifica di campionato e primo britannico a centrare tre vittorie di fila dai tempi del leggendario Barry Sheene (stagione 1977). Complice l'errore di Quartararo (4°), sul podio si rivedono le KTM ufficiali dell'Ajo Motorsport con Miguel Oliveira (2°) e Brad Binder (3°) sin dal primo giro parte integrante del quartetto in lizza per i 25 punti della vittoria.

Romano Fenati lotta nel secondo gruppetto - Autore di una brillante partenza ritrovandosi 6° alla staccata della prima curva "Expo 92", da quel momento in avanti Romano Fenati si è reso protagonista di una gara coriacea lottando nel secondo gruppetto. "Ho fatto una buona partenza e nei primi giri ero con il gruppo di testa. Purtroppo poi ci siamo un po' disturbati con i sorpassi e la caduta di Hanika mi ha fatto perdere terreno da Vazquez. Da lì non sono più riuscito a riavvicinare i primi cinque e ho dovuto mantenere altissima la concentrazione per difendere la sesta posizione per quasi tutta la gara", ha commentato i pilota dello sky Racing Team VR46.  Perso quindi per la 'bagarre' nei primi giri il contatto con il poker in fuga, l'ascolano nella seconda parte della contesa è riuscito a spiccare riferimenti cronometrici di rilievo portando a termine la corsa in sesta posizione al culmine di un avvincente duello tutto italiano con l'ex-compagno di squadra Francesco Bagnaia (7°). In virtù di questo risultato 'Fenny Five' è ora decimo nella classifica di campionato. "Possiamo ritenerci abbastanza soddisfatti. Dall’inizio del campionato ad oggi, siamo cresciuti sia in termini di risultati che di rendimento. Dopo lo zero all’esordio in Qatar, nelle ultime tre gare siamo sempre andati a punti con Fenati", ha spiegato Pablo Nieto team manager della scuderia Sky.

Risale Andrea Migno - Scattato dalla ventisettesima casella e non al meglio della forma fisica con un persistente dolore alla spalla sinistra infortunata, Migno è riuscito a scalare diverse posizioni ritrovandosi 21° all'esposizione della bandiera a scacchi. "Peccato, ero convinto di potermi avvicinare maggiormente al gruppo di quelli davanti, ma non sono riuscito ad agganciarmi all’inizio e poi ne ho pagate le conseguenze per tutta la corsa. C’è solo da imparare da gare come questa" ha dichiarato il pilota di Cattolica.

Appuntamento a Le Mans - Prossima tappa in agenda dal 15 al 17 maggio al Circuit Bugatti di Le Mans (Francia), ma tra meno di 48 ore sempre a Jerez tutti i protagonisti della Moto3™ (compresi i portacolori dello Sky Racing Team VR46) torneranno in pista per la prima giornata di Test post-GP della stagione 2015.

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky