Caricamento in corso...
04 agosto 2015

Benvenuti ad Indianapolis, dove si riaccende la MotoGP

print-icon

IL VIDEO . Terminata la pausa estiva, il Mondiale ricomincia dalla città dell'Indiana: lo scorso anno vinse Marquez . Lo spagnolo sembra rigenerato, ma stavolta deve inseguire il leader della classifica Rossi. Occhio a Lorenzo. Poi tutti a Brno!

Indianapolis, stato dell'Indiana, capoluogo della Contea di Marion. Città ricca di cultura (sei dei suoi quartieri rientrano nel Cultural District) e di attrazioni quella del Midwest statunitense, ma che i più conoscono per l'inconfondibile "Dna motoristico".

Si riaccendono i motori
- E' da qui che il Motomondiale riparte dopo tre settimane di pausa; è da qui che riparte la caccia al leader della classifica Valentino Rossi, soprattutto da parte di Marc Marquez, campione in carica della MotoGP e che dopo un periodo di appannamento ha ritrovato moto e motivazioni per lasciare la sua firma anche su questa stagione. Lo scorso anno lo spagnolo dominò Indianapolis, ma stavolta dovrà fare i conti con entrambe le Yamaha (sul podio con lui nel 2014). Sì, perché dalla gara di domenica ci si aspetta un deciso segnale anche da parte di Jorge Lorenzo.

La città -
Si possono non amare i motori, ma è doversosa una visita (anche veloce...) al circuito dove ogni, dal 1911, si svolge la "500 miglia". E se proprio non volete, beh, Indianapolis offre tanto altro. Numerosi musei, una storica università fondata nel 1855 e dedicata al matematico Butler, un osservatorio astronomico che contribuisce a spiegare perché viene considerato uno dei più importanti centri scientifici degli Usa. Qui, inoltre, visse il poeta James Whitcomb Riley ai tempi del suo impiego Indianapolis Journal, ancora oggi tra le prinicpali testate della città.

Il circuito -
È senza dubbio il simbolo d'Indianapolis. Situato nei pressi del sobborgo di Speedway, una manciata di chilometri dal capoluogo, è qui che  si corre la "500 miglia, ma anche la gara di Formula 1 e della Nascar. Per gli appassionati delle quattro ruote è possibile anche visitare l'Indy Hall of Fame Museum, museo in cui sono conservati circa 75 modelli di auto che ripercorrono la storia del circuito. I campioni della MotoGP dovranno percorrere 27 giri lungo un tracciato di 4,170 Km (1:32.831 è il record sul giro).

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky