Caricamento in corso...
07 agosto 2015

Marquez sfida Rossi: "Proverò a vincere anche quest'anno"

print-icon

Il pilota della Honda ha vinto a Indianapolis negli ultimi due anni e vuole confermarsi. Jorge Lorenzo: "Siamo tutti molto bravi e le moto sono equilibrate, dovrò essere perfetto". Dovizioso: "Avversari forti, non sarà facile"

E' cominciato il week-end di Indianapolis e i piloti hanno parlato delle loro sensazioni dopo la pausa. E' un momento cruciale per la stagione e Valentino Rossi sa che dovrà mettercela tutta per tenere lontano i suoi avversari: “Abbiamo fatto un po’ di pausa, ci voleva. Ho preso un po’ di sole. Abbiamo cominciato ad allenarci perché siamo in un momento molto importante della stagione. E poi Indianapolis è una pista fisicamente difficile, molto faticosa. La settimana prossima poi ci sarà Brno, ci sposteremo dall’America all’Europa e non ci sarà molto tempo per allenarsi. E’ un campionato tiratissimo, siamo vicinissimi con Jorge. Dobbiamo attaccare, fare il massimo, arrivare davanti e fare più punti possibili ma allo stesso tempo bisogna arrivare fino in fondo. Ogni gara sarà una battaglia, bisognerà lavorare bene durante le prove. E poi c’è Marquez che è forte e che nonostante sia distante in campionato ha il potenziale per recuperare", ha detto il pilota della Yamaha.

Marc Marquez (Honda)- “Al test di Misano abbiamo lavorato già per il 2016. Ma abbiamo lavorato anche per questa stagione, vedremo come andrà il cambio. Indianapolis adesso è una pista diversa, bella, si corre tanto. Le Yamaha erano abbastanza vicine un anno fa. Ma ho vinto nel 2013, nel 2014, proverò a vincere anche quest’anno”.

Jorge Lorenzo (Yamaha) - “Sono andato in California per preparare questa gara, mi sono allenato alla gara. Ho anche passato tre giorni in Brasile per un evento Yamaha e mi sono abituato all’orario di Indianapolis. Cosa devo fare ora? I piloti sono competitivi e le moto sono molto equilibrate: devi essere perfetto per battere Valentino e Marquez, dobbiamo sempre andare al massimo e dare il meglio di noi”.

Andrea Iannone (Ducati) - “Sono molto riposato, abbiamo avuto tempo di ricaricare le batterie. Sono stato in vacanza, con gli amici, poi mi sono allenato ma ho avuto da fare con la spalla: non riesco ancora a trovare la forma ottimale. Se i test di Misano sono serviti? Ci siamo molto concentrati sul provare nuovi setting diversi rispetto a quelli usati in gara. Abbiamo trovato cose interessanti, i ragazzi hanno avuto modo di lavorare e sarà interessante il meeting tecnico per capire come partiremo a Indianapolis”.

Andrea Dovizioso (Ducati) - “Le ultime gare non sono andate proprio benissimo, un po’ per sfortuna un po’ per errori miei. Abbiamo voglia di rifarci. I test a Misano ci hanno fatto capire delle cose. Indianapolis è una pista adatta a noi e spero riusciremo ad avvicinarci ai primi quattro. Qua l’anno scorso siamo stati competitivi e per tot giri siamo stati avanti. Con la moto di quest’anno possiamo essere più vicini. I nostri avversari in questo momento sono molto forti quindi non sarà facile. Indianapolis è una pista strana, non classica, è carina, soprattutto dai cambiamenti fatti l’anno scorso, è diventata più naturale per noi e con le moto gp è diventata più divertente.

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky