Caricamento in corso...
13 agosto 2015

Bivio a Brno: è il trampolino verso la vittoria del Mondiale

print-icon

I tre piloti in testa al Mondiale non possono permettersi errori in Repubblica Ceca: Rossi deve migliorare nelle qualifiche, il suo unico punto debole; Lorenzo cerca il riscatto in un circuito che ama molto; Marquez è galvanizzato dagli ultimi successi

di Elisa Calcamuggi
Ci sono tre piloti che vogliono il Mondiale 2015: tre fuoriclasse pronti a giocarsi nelle prossime otto gare il tutto per tutto, per rimanere in corsa per il titolo è vietato sbagliare: Rossi, Lorenzo e Marquez dovranno essere perfetti. Rossi per rimanere in testa – ha 9 punti su Lorenzo e 56 su Marquez – dovrebbe riuscire a gestire meglio le qualifiche per partire dalla prima o dalla seconda fila. E’ un difetto che ha, un legittimo punto debole. Ma Brno è la sua pista, gli piace molto. Al circuito ceco lo legano ricordi speciali: dal primo successo con la 125 nel Mondiale del 1996, al primo titolo l’anno dopo, al numero record di vittorie (7).

Lorenzo e Marquez inseguono - Anche Lorenzo ama questa pista: è suo l’ultimo successo Yamaha qui nel 2010. A Indianapolis il testa a testa con Marquez l’ha sfiancato, ha accettato il secondo posto, consapevole che non fosse quello il momento per prendere rischi inutili, ma vuole riscattarsi e questo Gran Premio potrebbe offrirgli il terreno adatto. Marquez è il più sereno: arriva da due vittorie consecutive e sta lavorando nella giusta direzione sia sul suo stile di guida sia sulla moto, è sull’onda positiva galvanizzato dai successi.

Ducati, novità importanti - Tornare a essere protagonista è stato difficile, lo sa lui come la Ducati che sta faticando per colmare il gap con gli avversari. La rossa di Borgo Panigale è arrivata a Brno con un aggiornamento di motore e una carena nuova. Forse non basterà per infilarsi nella bagarre per il titolo, ma la volontà è tornare sul podio…influenzando comunque la corsa al Mondiale dei primi tre.

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky