Caricamento in corso...
17 agosto 2015

Jorge fa paura, Marc arretra. Vale, vittoria cercasi. I VOTI

print-icon
lor

Yamah da sogno: Rossi e Lorenzo comandano il Mondiale a pari punti (Foto Getty)

LE PAGELLE. Salito in cima alla classifica Mondiale al fianco di Rossi, Lorenzo a Brno si merita la lode. Marquez torna umano, il Dottore è chiamato a 7 finali. Iannone da applausi, Pedrosa a caccia del primo trofeo stagionale. Dovi, serve qualcosa di più

di Davide Camicioli
Lorenzo 10 e lode - Tutto come nei sogni del maiorchino. Weekend perfetto. Mai in discussione la sua supremazia. Quinta vittoria, preso Rossi e idealmente il primo posto, visto che ha vinto più gare (5 contro 3). Quando è così forte di testa è imbattibile. Martello pneumatico.

Marquez 8,5 -
Ci prova come a Indy, ma questa volta non si avvicina nemmeno. 52 punti di distacco dalla coppia Yamaha non gli fanno perdere il sorriso, ma la missione diventa stile Tom Cruise. Deve lottare da solo (Pedrosa non lo aiuta quasi mai) contro due colossi. Se vincesse sarebbe qualcosa di mai visto. Oggi umano.

Valentino 7,5 -
E ora? Inizia un nuovo Mondiale. 7 gare come 7 finali di Champions. Deve tornare a vincere e a farlo presto. Sempre sul podio certo, ma nella sfida al primo gradino Jorge è avanti di 2 successi. Ottima la qualifica, così così la partenza. In gara di solito si trasforma, ma a Brno ne avevano di più Marquez e soprattutto Lorenzo. L'ideale sarebbe arrivare così a Misano, ma prima c'è Silvestone e lì... Jorge vola...

Iannone 7,5 - Il primo degli umani tenendosi dietro questa volta anche un Pedrosa un po' acciaccato. Vince il duello in casa Ducati e se non avesse avuto qualche problema alla sua "Rossa" avrebbe potuto lottare per il podio. Costante, maturo, scalpitante…

Pedrosa 7 - Lotta con una caviglia, la sinistra, ko. Una buona rimonta e vince il duello con il Dovi. Queste le motivazioni del voto alto, ma rimane un dubbio: quando vincerà un GP? Ogni anno almeno una volta c'è riuscito.

Dovizioso 6,5 - Un weekend sempre ad inseguire. Bene, benissimo alla partenza, ma si arrende prima al compagno di squadra e poi nel corpo a corpo con Pedrosa. Ci aspettiamo di più per le sue qualità e perché ha tanto credito con la fortuna.

Smith 6,5 - Partenza a fuoco, poi paga qualcosina nel finale di gara. Costante nelle prime posizioni. Ultime 7 gare sempre tra i primi 7, ma serve il salto di qualità.

P. Espargarò 6 - Parte con il piede sbagliato: nella FP3 scivola in Q1. Rimette le cose a posto, ma è meno veloce e performante del compagno di squadra. Dopo la quinta posizione in Olanda ha fatto il gambero: 8,7 e 9. Alla prossima.

A. Espargaro 5,5 - Che succede alla Suzuki? Tra i primi nove solo per le cadute del compagno di squadra e Crutchlow. Un passo indietro. Molta la responsabilità della sua moto, ma il compagno sembra andare più veloce.

Petrucci 6 - La curiosità sarebbe vederlo con una moto più performante, visto che nella top ten c'è sempre, anche quando non riesce ad essere nella Q2. Gladiatore ternano.

Hernandez 5 - Non graffia.

Redding 5 -
Anonimo.

Bautista 6 - Davanti a Bradl.

Bradl 5 -
Meglio di Melandri, ma ci voleva poco...

Baz 6,5 - Primo delle Open.

Barbera 5 - Sgonfio.

Hayden 5 -
Ai titoli di coda.

Di Meglio 5,5 -
Solita minestra.

Miller 5 - Jack, se ci sei batti un colpo.

Corti 5 - Penultimo.

Abraham 5 - Infortunato e sfortunato.

Vinales 6 -
Spinge come un dannato per portare la Suzuki davanti, ma finisce per terra. Lottatore.

Crutchlow 5,5 - Scivoloso.

Laverty 5 - Ko.

De Angelis 5
- Dategli una moto, please.

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky