Caricamento in corso...
27 agosto 2015

Silverstone, Rossi: "Lorenzo favorito per il titolo"

print-icon

Alla vigilia del GP di Gran Bretagna Valentino mette il compagno della Yamaha avanti: "E' in uno stato di forma impressionante". I due arrivano alla corsa in testa al Mondiale con lo stesso numero di punti

Sette gare alla fine della stagione, un mini mondiale tra compagni di squadra con l'outsider pronto all'assalto. Questo lo scenario che da Silverstone in poi si pone davanti a Jorge Lorenzo, Valentino Rossi e Marc Marquez. La gara sulla pista simbolo della Formula 1 in Inghiterra sarà cruciale per la stagione sia di Rossi che del suo compagno di squadra. Con Valentino che considera il suo compagno-avversario Lorenzo favorito per la vittoria del titolo.

Rossi: "Jorge è in uno stato di forma impressionante" - "Se voglio cercare di battere Lorenzo - ha detto Rossi - dovrò dare più del massimo. In questo momento Jorge è in uno stato di forma impressionante". La pista di Silverstone potrebbe essere dominata da Lorenzo che ha già vinto tre edizioni della gara inglese.

Lorenzo: "Orgoglioso di aver recuperato su Valentino" - "Quella che ci si pone davanti - ha detto Lorenzo - è una situazione del tutto particolare, sia per me che per Valentino, e per la Yamaha stessa che ha aspettato anni per vederla realizzare. Siamo davanti in campionato e abbiamo un vantaggio di 52 punti sulla Honda e su Marquez, che comunque può ancora lottare per il titolo. Da parte mia sono molto orgoglioso di aver recuperato su Rossi. Dopo il GP d'Argentina avevo 29 punti di svantaggio, ora sono in testa a pari punti, questo significa che tutto può succedere, ogni gara è differente, dobbiamo cercare di non perdere la strada lavorando al massimo per l'obiettivo finale".

Occhio a Pedrosa - Il bersaglio per Rossi è il decimo titolo mondiale. "Che sicuramente sarebbe il più duro della mia carriera, visto l'andamento dei miei avversari, ma non più importante di quello del 2004, quando vinsi il mio primo mondiale con la Yamaha". In gergo calcistico, la gara di Silverstone potrebbe essere una "andata" per Lorenzo, mentre la prossima a Misano, sarebbe il "ritorno" di Rossi. "Il problema - afferma il dottore - è che il mondiale sfortunatamente non finisce a Misano. Dopo ci saranno altre 5 gare. Il problema grosso per me è che Lorenzo va molto forte anche a Misano, diciamo che da qui alla fine della stagione non ci sono piste dove non va forte. Sulla carta ci sono più piste a suo favore, quindi in questo momento potrebbe essere lui il favorito per il titolo. Questo è un campionato molto equilibrato, sarà importante spostare le dinamiche. Saranno gli scontri diretti che faranno la differenza, chi ne vincerà di più vincerà il campionato". Nel mezzo alla sfida tra i piloti Yamaha e la voglia di rivincita di Marquez, si potrebbe sempre infilare Dani Pedrosa. "In questa pista - ha detto Rossi - Dani ha il giro veloce, quindi è forte anche lui, ma non sottovaluterei le Ducati per la gran gara fatta l'anno scorso da Dovizioso".

 

Marquez - Il pilota della Honda insegue ma non si arrende: “Penso che nelle ultime gare Lorenzo ha dimostrato di essere un grande pilota, sta girando molto forte, cercheremo a Silverstone di stare là con lui e vediamo se riusciremo a mettere in pratica quello che abbiamo imparato negli ultimi gran premi. Per il momento siamo lontani dal titolo. Ci sono due piloti molto forti davanti. Valentino ha tanta esperienza, Jorge è in un momento di forma molto buono. Proviamo a fare il cento per cento e a vincere le gare. Pensiamo a Silverstone, poi penseremo alla prossima”. 

 

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky