Caricamento in corso...
17 ottobre 2015

Asfalto bollente, scintille in pista tra Lorenzo e Iannone

print-icon

Botta e risposta tra i piloti di Honda e Ducati, in lotta per il secondo posto nelle qualifiche del GP d'Australia. L'accusa dello spagnolo: "Mi hai rubato la scia", ma l'azzurro si difende: "Ero semplicemente vicino"

Ancora motivi di recriminazione per Jorge Lorenzo, dopo il terzo tempo ottenuto nelle qualifiche del GP d'Australia. Se una settimana fa a Motegi c'erano state tensioni con il compagno-rivale della Yamaha Valentino Rossi, questa volta il bersaglio è Andrea Iannone: il pilota della Ducati, finito davanti a lui pur con lo stesso tempo (+316 millesimi da Marc Marquez), avrebbe approfittato della scia del maiorchino per beffarlo sul posizionamento finale in griglia.

 

"Ho dato il massimo e sono soddisfatto. Ma, certo, si fa tanto e poi... Il secondo posto era chiaramente meglio del terzo e in gara sarà difficile superare Andrea", spiega Lorenzo, "Ma per fortuna Valentino è in terza fila".

Lorenzo: "Mi hai rubato la scia"

 

"Ognuno tira l'acqua al suo mulino" la risposta di Iannone, "D'altronde, Jorge mi aveva passato ed era davanti. In qualifica noi facciamo fatica e si sa che è difficile passare guadagnare posizioni: quindi ne ho approfittato, mi dispiace".

Iannone: "Ero solo lì"

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky