Caricamento in corso...
31 ottobre 2015

MotoGP, prossima tappa Losanna: tutte le ipotesi dopo il ricorso di Rossi

print-icon
ros

Entro il 6 novembre è attesa una risposta del Tribunale Arbitrale dello Sport. Valentino è stato penalizzato dopo il "caso Sepang" e a Valencia dovrà partire dall'ultimo posto. Ma la lotta per il titolo non è finita

La prossima tappa della MotoGP non è Valencia ma Losanna. E' da qui, infatti, che entro il 6 novembre dovrà arrivare la decisione del TAS (Tribunale Arbitrale dello Sport) in merito al ricorso che Valentino Rossi ha presentato contro la penalizzazione inflittagli dopo il GP di Sepang per il caso esploso dopo il contatto con Marc Marquez. In Malesia la Direzione Gara ha stabilito che il Dottore dovrà partire dall'ultimo posto in griglia, di fatto compromettendo la possibilità di vincere il titolo; di seguito tutte le ipotesi a cui potrebbe portare il ricorso di Rossi al TAS. 

COSA SUCCEDE ENTRO IL 6 NOVEMBRE:
- Entro il 6 novembre il TAS non emetterà alcuna sentenza di merito, ovvero non entrerà nel merito della decisione della Direzione Gara della Malesia (non decreterà se la decisione è giusta o al contrario se Rossi debba avere uno sconto di 1, 2. 3 punti sulla sanzione).

- Entro il 6 novembre il TAS accoglierà o rigetterà il ricorso di Rossi sulla base del dossier prodotto da Rossi e il suo staff.

COSA SUCCEDE CON IL RICORSO:
- Se rigetterà il ricorso, tutto rimane così, Rossi si tiene i 3 punti di sanzione e partirà ultimo a Valencia.

- Se accoglierà il ricorso, il TAS applicherà una sospensiva ovvero neutralizzerà la sanzione fino al giudizio di merito. In questo caso Rossi prenderà parte regolarmente alle qualifiche e alla gara. Quando poi il TAS emetterà il giudizio di merito (si parla di un minimo di tre mesi a un massimo di un anno) la sanzione, se confermata, sarà comminata al primo evento disponibile in calendario (può essere in Qatar se la sentenza arriverà ad Aprile, o in Australia se arriverà in Ottobre).


IN DEFINITIVA:

- Con la sospensiva il Mondiale non è sub-iudice, la sentenza di merito non è retroattiva. Quindi, entro il 6 novembre, sapremo se il ricorso è stato rigettato o accolto dal TAS, se accolto scatta la sospensiva e Rossi può concludere il Mondiale senza scontare la penalità.

ROSSI-MARQUEZ, DUELLO INFUOCATO

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky