Caricamento in corso...
08 novembre 2015

Vale: "Marc penoso, ha corso 30 giri senza attaccare Jorge"

print-icon

Il Dottore non usa mezzi termini alla fine del GP di Valencia: "Marquez ha fatto il guardaspalle di Lorenzo. Andava il doppio di lui, ma ha preferito restare dietro. E secondo me godeva nel sapere che lo stessi vedendo"

Valentino Rossi al veleno, al termine del GP di Valencia vinto da Lorenzo, che nell'ultima tappa della stagione si è così laureato campione del mondo. Appena finita la gara, il pilota della Yamaha ha sottolineato: "Marc Marquez è stato imbarazzante, il suo comportamento è stato bruttissimo per il nostro sport. L'avevo già detto giovedì, ero convinto che sarebbero andati fino in fondo facendo il biscottone, come succede nel calcio. Sono triste, una grande occasione è sfumata e non me lo meritavo. Sinceramente ho paura di quello che potrà succedere in pista nel 2016: uno come Marquez, che decide di non vincere delle gare per danneggiare un altro pilota, non ha limiti".

 

 

Ma non è finita qui: l'attacco di Vale è stato ancora più duro in conferenza stampa. "Quando ho saputo che sarei dovuto partire ultimo ho capito che il mio destino era segnato, perché sapevo esattamente come sarebbe andata la gara di oggi. Avevo giusto un pelo di speranza che non facessero fino alla fine quello che invece hanno fatto, ma Marquez ha deciso di completare il suo lavoro e rivedendo gli ultimi giri devo dire che è stato penoso. Andava il doppio di Lorenzo, ma non ha mai provato ad attaccarlo. Mi ha superato 10 volte in un giro, invece con Jorge è rimasto dietro guardandogli le spalle. Secondo me ha goduto che io lo vedessi. Lottare fino al massimo? Ha mentito per tutto il weekend, perchè è evidente che non l'abbia fatto".

 

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky