Caricamento in corso...
30 gennaio 2016

Ducati, Stoner gira sulla GP15: "Tornare a correre? Vedremo"

print-icon

L'INTERVISTA ESCLUSIVA. A Sepang, in Malesia, ha percorso 54 giri: il migliore chiuso in 2.02.01, a tre secondi dalla pole dello scorso anno su una pista sporca dopo il passaggio delle auto dei giorni scorsi. Moto, gomme ed elettronica completamente nuove testate dal collaudatore australiano: "Di solito non mi emoziono, ma stavolta..."

Il tanto atteso ritorno di Casey Stoner in sella a una Ducati è avvenuto. Sul circuito di Sepang, in Malesia, l’australiano ha preso contatto con la GP15 che l’anno scorso era di Dovizioso e Iannone ed ha percorso 54 giri. La ricerca del tempo non era l’obiettivo della giornata, quanto piuttosto prendere confidenza con una moto per lui nuova, con gomme ed elettronica completamente inediti. 2.02.01 il crono migliore, a tre secondi dalla pole dello scorso anno su una pista sporca dopo il passaggio delle auto dei giorni scorsi.

Le prime impressioni di Casey - "Non sono il tipo di persona che si emoziona - ha detto l’australiano - ma alla fine questa giornata ha significato qualcosa per me. Non mi aspettavo di trovarmi a mio agio sulla moto così velocemente. La potenza della GP15 mi ha impressionato". 

Stoner sul ritorno in Ducati (VIDEO) - "I progressi della Ducati sono fantastici, poco tempo fa ho visitato l’azienda ed è stato bellissimo tornare in questo team e incontrare anche delle nuove persone con cui non avevo lavorato. Oggi è stato lo stesso, è stata una giornata molto bella, stiamo cominciando a capirci con gli ingegneri e l’elettronica, ci sono tante cose e persone da cui imparare, c’è un sistema molto diverso da quello di una volta in Ducati, è stata davvero una bellissima giornata, molto divertente, è stato bellissimo lavorare con tutti loro".


Dalla vecchia Ducati alla nuova Ducati (VIDEO)
- "Rispetto alla Ducati 2010 c’è grande differenza nella potenza, e questo porta il telaio a lavorare in una maniera molto diversa. Ci sono stati notevoli miglioramenti sull’anteriore nell’assorbimento delle vibrazioni, l’alluminio ha sostituito la fibra di carbonio, ci sono stati tanti cambiamenti, quindi il feeling è completamente diverso da allora, ma al stesso tempo ci sono cose in comune con la mia Ducati, il modo in cui il motore lavora, tutti sanno che il motore Ducati è molto potente e anche con una grande guidabilità, ho trovato molta stabilità della moto nelle curve lente, e questo è motlo positivo, ma allo stesso tempo sto cercando di adattarmi alle gomme Michelin, ci sono delle curve in cui sono stato molto attento, senza forzare e cercare troppo presto il limite. adesso è molto difficile dire pregi e difetti perché ho cercato di capire le nuove gomme".


L'ipotesi wild card
(VIDEO) - "Non ho intenzione di fare wild card, sarebbe ottimo per testare la moto fare un week end di gara, gireresti con delle ottime condizioni, gomme migliori, più grip, testerei in condizioni più realistiche, ma non ho pianificato alcuna wild card per adesso. L’anno scorso volevo fare Austin perché Pedrosa era fuori, avevo appena girato per i test, era un tracciato nuovo, ma non significa che voglio a tutti i costi tornare a correre. Dipende da molte cose,… vedremo cosa succederà".


Gli obiettivi di Casey (VIDEO)
- "Il mio obiettivo è migliorare la moto e ottenere risultati per la Ducati, questo è tutto ciò che voglio, lavorare con loro è molto bello per me, cercherò di dare il mio meglio ogni volta che testerò la moto, e se vedessi che questo porta risultati sarebbe una cosa fantastica. Spero di poter dare informazioni che li possono aiutare ad ottenere dei risultati migliori. Hanno degli ottimi piloti che l’anno scorso sono andati bene, dobbiamo cercare di migliorare durante la stagione e vedere cosa succede, posso solo dare le migliori informazioni che posso e cercare di lavorare con loro al meglio: questo è il mio obiettivo".



La notizia forse più attesa è arrivata a fine giornata, quando Ducati ha ufficializzato che Stoner non girerà domenica (giornata che vedrà di nuovo l’altro collaudatore Michele Pirro testare la moto 2016) ma tornerà in pista durante i test Irta a partire da lunedì prossimo: questo significa che come molti tifosi speravano avremo la possibilità di rivedere subito l’australiano a confronto con Rossi e Marquez.

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky