Caricamento in corso...
18 aprile 2016

Dall'Igna: "Dovi o Iannone con Jorge? Si saprà dopo Le Mans"

print-icon

Il  direttore generale Ducati soddisfatto dopo l'annuncio dell'arrivo di Lorenzo nel 2017, mentre il direttore sportivo Ciabatti svela alcuni dettagli della trattativa a Sky Sport: "Abbiamo cercato Marquez"

Gigi Dall'Igna, direttore generale Ducati, dà il benvenuto a Jorge Lorenzo, al 2017 ufficialmente nel team della Rossa: "Ovviamente siamo soddisfatti e felici di poter averlo noi per i prossimi due anni, stiamo parlando di un pilota di grande valore che ha al suo attivo ben cinque titoli iridati". Chi rimarrà tra Andrea Iannone o Andrea Dovizioso? "Entrambi hanno fatto un grandissimo lavoro. Faremo delle valutazioni a breve perchè anche loro dovranno trovare una sella diversa. Lo sapremo a ridosso di Barcellona". "Torneremo a parlare di Lorenzo a fine stagione, dopo l'ultima gara di Valencia" ha aggiunto Dall'Igna, "Per il momento restiamo concentrati sul Mondiale 2016, dove lui resta un pilota da battere e, con i nostri due attuali portacolori, vogliamo tornare sul gradino più alto del podio, prima possibile!".

 

 

I dettagli di Ciabatti - Il primo a parlare dell'operazione Lorenzo-Ducati svelandone alcuni dettagli è stato a Sky Sport Paolo Ciabatti, direttore sportivo del team: "Tutti i contratti dei top rider quest'anno erano in scadenza. Con Lorenzo c'erano già stati contatti dopo il Qatar, la competitività della nostra nuova moto crediamo abbia facilitato l’accordo. E’ stata una negoziazione complessa ma poi ci siamo riusciti. Abbiamo cercato anche altri piloti. Uno di questi è Marquez".

 

 

"Il nostro progetto - ha aggiunto - prevedeva che nel momento in cui Ducati fosse riuscita a mettere in pista una moto competitiva, avremmo provato a prendere un top rider per provare a vincere il titolo mondiale che manca dal 2010. Al di là del fattaccio dell'Argentina, in questo inizio di stagione abbiamo dimostrato di essere competitivi".


Chi sarà il secondo di Jorge? - Resta un'incognita il nome del pilota che affiancherà lo spagnolo: "Non abbiamo ancora deciso nulla", spiega Ciabatti, "La priorità era di raggiungere e finalizzare questo accordo. Ci siamo riusciti e ora ci prenderemo un po’ di tempo per capire quali dei due Andrea rimarrà in squadra. Non sarà una scelta facile. Cercheremo di capire quale sarà il pilota migliore per il 2017".

 

Lorenzo già in Ducati a Valencia - "Come avviene in questi casi, ci auguriamo possa esserci un accordo e che facciano provare a Jorge le nuove moto con delle restrizioni. Non abbiamo ancora parlato con Yamaha ma ci aspettiamo possa scendere in pista già nei test post-gara di Valencia", chiarisce il ds, "A partire da venerdì ci concentreremo su Jerez e Lorenzo resta un avversario. L'obiettivo è vincere una o più gare già da quest’anno con Iannone e Dovizioso”.


La continuazione della stagione - Per Ciabatti, Iannone e Dovizioso sono due professionisti e, nonostante il posto ancora in ballo per il 2017, chiuderanno la stagione da professionisti. "In Argentina è successo un fatto che non ha fatto piacere né Ducati né due piloti. Abbiamo spiegato le nostre aspettative, questa situazione non influirà più di tanto sulle loro tattiche di gara. Siamo contenti della competitività di quest’anno ma su alcune piste abbiamo sempre trovato difficoltà. Se riusciremo a fare una bella gara anche a Jerez dimostreremo che abbiamo una moto che può far bene su tutti i circuiti".

Lorenzo-Ducati, 99 Rosso

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky