Caricamento in corso...
04 giugno 2016

Pista modificata, Jorge: Non mi hanno consultato

print-icon
lor

Lorenzo sull'incidente mortale di Salom: "C'era troppo asfalto, non c'era la ghiaia per fermare la moto in caso di caduta" (Foto Getty)

Lo spagnolo della Yamaha: "Per quello che ho visto nell'incidente di Salom c'era troppo asfalto, non c'era la ghiaia per fermare la moto in caso di caduta. Non si doveva cambiare ieri, la curva, ma molto prima"

Visibilmente commosso, Jorge Lorenzo commenta così l'incidente mortale avvenuto a Luis Salom: "Con lui avevo un rapporto più stretto di altri piloti, quando eravamo piccoli ci allenavamo assieme. Adesso Luis non c'è più e non possiamo farci niente, possiamo solo stare vicino alla famiglia e con un buon risultato dedicargli un podio o la vittoria". "Come campione del mondo credo che dovessi dare la mia opinione, ma non l'ho potuta dare", aggiunge il campione mondiale uscente, "Per quello che ho visto nell'incidente c'era troppo asfalto, non c'era la ghiaia per fermare la moto in caso di caduta. Mon si doveva cambiare ieri la curva ma molto prima".

IL RACCONTO DA BARCELLONA

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky