Caricamento in corso...
13 agosto 2016

Dominio Italia: pole di Iannone, poi Rossi e Dovi

print-icon

Piloti italiani fantastici nelle qualifiche in Austria, con gli ultimi sette minuti incerti e pazzeschi. La Ducati, già protagonista venerdì al Red Bull Ring, chiude davanti a tutti le ultime due sessioni di libere. Poi l'abruzzese si prende la pole in 1:23.142. Secondo Vale (Yamaha), terza l'altra Ducati di Dovizioso. Lorenzo quarto e Marquez quinto. Marc in pista nonostante una brutta caduta nelle FP3

E' una grande Ducati quella che si è presentata in questo weekend al Gran Premio d'Austria, decimo appuntamento della MotoGP 2016, primo dopo la sosta estiva di circa un mese. La Rossa di Borgo Panigale domina il sabato del Red Bull Ring e con Andrea Iannone conquista la pole position. L'abruzzese si è piazzato davanti a tutti con il tempo di 1.23.142. Iannone ha preceduto la Yamaha di Valentino Rossi, staccato di 147 millesimi. Completa la prima fila tutta italiana la Ducati di Andrea Dovizioso (+0,156). Quarto tempo per lo spagnolo Jorge Lorenzo su Yamaha (+0,219) e quinto il connazionale Marc Marquez su Honda (+0,333). Quest'ultimo è sceso regolarmente in pista nonostante la brutta caduta nelle terze libere.

Batticuore pole - Gli ultimi sette minuti delle qualifiche sono stati a dir poco pazzeschi. Dovizioso a quel punto delle era in testa, ma poi c'è stata un'accelerata improvvisa di Lorenzo, fino a quel punto abbastanza sottotono. Subito dopo Rossi e Iannone hanno spinto all'inverosimile: il Dottore è scattato in testa, poi Iannone si è preso la pole con il suo super giro. Nonostante il problema ad una costola, il ducatista ha stretto i denti. "La clinica mobile ha fatto un gran lavoro", ha detto nell'immediato post qualifiche.

Le quarte libere - Già nelle ultime libere, però, era diventato abbastanza chiaro che la pole sarebbe stata un affare per le sole (o quasi) Ducati. Dovizioso - che aveva chiuso davanti anche la seconda sessione di libere del venerdì - aveva ottenuto nelle FP4 il miglior tempo in 1.23.872; alle sue spalle Iannone (+0:136) e Rossi (+0:374). Poi Marquez.

Le terze libere - Subito Ducati, anche in mattinata. Nelle FP3 era stato Iannone il più veloce. in 1'23"327 davanti alla Suzuki dello spagnolo Viñales, staccato di 428 millesimi. Terzo tempo Lorenzo, quinto Rossi. Settima, invece, si era piazzata l'altra Ducati di Dovi.

 

 

Tutti i VIDEO della MotoGP

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky