Caricamento in corso...
09 settembre 2016

Iannone, vertebra fratturata: "Proverò ad esserci"

print-icon

Aggiornamenti positivi sulle condizioni del pilota Ducati, finito a terra nella prima sessione di libere del GP di San Marino: la lesione alla terza vertebra dorsale è di modesta entità, attesi nuovi test per il verdetto definitivo. Con un post su Instagram, l'abruzzese conferma: "Farò di tutto per correre"

Grande spavento per Andrea Iannone, caduto nella sessione mattutina di prove libere a Misano. I primi accertamenti in circuito hanno evidenziato una lesione alla vertebre dorsale T3. Per precauzione il pilota della Ducati è stato trasportato in elicottero in Ospedale a Cesena, per sottoporsi a un'ulteriore TAC. Inizialmente si temeva uno stop di almeno 15-20 giorni e quindi il forfait per la gara di Misano e quella di Aragon, ma gli accertamenti successivi hanno evidenziato una frattura più modesta. Iannone sarà rivisitato nella mattinata delle qualifiche e non è escluso che corra.

Il pilota della Ducati conferma - Con un post su Instagram in serata, Iannone ha confermato: c'è ancora una possibilità di esserci: "Penso che alla fine ho ancora una possibilità e cercherò di giocarmela al meglio, sarà dura ma domani io proverò a tornare in sella con tutta la mia forza". Non dipenderà solo da lui: "Non vi prometto di farcela ma vi prometto di provarci fino alla fine, è l'ultima gara in Italia con una grande casa italiana, ci tenevo a essere in forma ma come dico io... Proviamoci! Vi ringrazio per il vostro infinito sostegno, supporto e ringrazio le solite persone che ci sono sempre, sempre loro... Grazie di cuore!".

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky