MotoGP, Viñales: un top gun a caccia di Marquez

Chi è l'astro nascente della Yamaha, compagno di team di Valentino Rossi. Silenzioso ed in apparenza tranquillo, in realtà determinato e con un obiettivo ben preciso: battere Marc Marquez e conquistare il titolo MotoGP 2017

Taciturno, riservato, tranquillo ma determinato e concentrato. Il profilo di Maverick Viñales è un mosaico dai contorni ancora un po' sfuocati. E nel paddock tutti si chiedono chi sia veramente il 22enne catalano di Figueres, sbarcato due anni fa in Motogp insieme alla Suzuki ma con un titolo in Moto3 nel suo bagaglio personale. Se lo chiedono dopo la vittoria e i tre podi del 2016, ma soprattutto dopo i test precampionato che lo hanno già inserito tra i favoriti al titolo 2017.

Lo chiamano il gitano per via delle sue origini. Uno che sa stare da solo, se si eccettua un'ex fidanzata italiana, anche lei pilota e campionessa di motocross. E’ un ragazzo umile e modesto, racconta invece chi lavora con lui. Uno che parla poco nelle riunioni tecniche ma che ascolta tanto. Ma soprattutto è ambizioso, determinato e mosso da un obiettivo preciso, assicura chi lo conosce dai tempi delle minimoto. Quando affrontava e spesso batteva in pista Marc Marquez. Il suo chiodo fisso a quanto pare.

Raccontano di averlo visto piangere la volta che Marquez gli arrivò davanti con una moto un po’ più grande della sua. Avevano 15 anni, hanno preso strade diverse nel frattempo, ma quella partita non è chiusa. Adesso che corrono alla pari, le loro traiettorie sono destinate a incrociarsi ancora. Per un podio, per una vittoria o forse per qualcosa di più.

Copyright © 2013 Sky Italia - P.IVA 04619241005