Caricamento in corso...
31 agosto 2008

Rossi come Agostini: a Misano centra la vittoria n°68

print-icon
ros

Rossi vola verso il suo ottavo Mondiale nella classe Moto Gp

GP SAN MARINO. Come a Laguna Seca e Brno, Stoner finisce la sua gara sull’asfalto. Ne approfitta Valentino che vince in solitaria. Secondo il compagno di squadra Lorenzo davanti alla Ducati di Elias. In 250 vince Bautista, Talmacsi in 125

Vittoria da record - Valentino Rossi (Yamaha) ha vinto il Gran Premio di San Marino classe MotoGp, tredicesimo appuntamento del Motomondiale per la classe regina disputato oggi sul circuito di Misano. E come accaduto nelle ultime due gare a Brno ed a Laguna Seca, il trionfo del pesarese arriva con l'ormai cronico contorno della caduta dell'australiano Casey Stoner (Ducati): il campione del mondo, che tra ieri e venerdì aveva dominato tutte e tre le sessioni di prove libere e poi conquistato anche la pole position, è finito a terra e si è ritirato all'ottavo giro quando era al comando con 3" abbondanti di vantaggio su Rossi. Stoner era al comando e sempre davanti a Rossi anche in occasione delle cadute nei GP degli Usa (dove però chiuse ugualmente secondo) e di Repubblica Ceca.

Rossi ha tagliato il traguardo per primo con 3"1 di vantaggio sul compagno di squadra, lo spagnolo Jorge Lorenzo. Terzo posto a 11"7 e gradino più basso del podio per l'altro spagnolo Toni Elias (Ducati Alice), seguito a sua volta dal connazionale Daniel Pedrosa (Honda Repsol), quarto a 17"4, e dall'australiano Chris Vermeulen (Suzuki), quinto a 23"4. Al settimo posto a 26"8 ha quindi chiuso Loris Capirossi (Suzuki). Ottavo posto a 27"5 poi per Andrea Dovizioso (Honda Scot) e nono posto a 33"1 per Marco Melandri (Ducati). Al secondo giro si era invece la caduta del sammarinese Alex De Angeils (Honda Gresini), per una amarissima conclusione del GP di casa. Rossi ha consolidato il  proprio primato in vetta alla classifica, incrementando a 75 i punti di vantaggio su Stoner in (262 contro 187).

ORDINE DI ARRIVO: 1. Rossi (Ita-Yamaha) in 44'41"884, alla media di 158,836 km/h; 2. Lorenzo (Spa-Yamaha) a 3"163; 3. Elias (Spa-Ducati) a 11"705; 4. Pedrosa (Spa-Honda) a 17"470; 5. Vermeulen (Aus-Suzuki) a 23"409; 6. Toseland (Gbr-Yamaha) a 26"208; 7. Capirossi (Ita-Suzuki) a 26"824; 8. Dovizioso (Ita-Honda) a 27"591; 9. Melandri (Ita-Ducati) a 33"169; 10. Edwards (Usa-Yamaha) a 36"529; 11. Guintoli (Fra-Ducati) a 42"081; 12. Nakano (Jap-Honda) a 43"808; 13. West (Aus-Kawasaki) a 54"874; 14. Hopkins (Usa-Kawasaki) a 55"154.

CLASSE 250 -  Lo spagnolo Alvaro Bautista su Aprilia ha vinto il GP di San Marino, classe 250, a Misano. Alle sue spalle il giapponese Yuki Takahashi su Honda, terzo lo spagnolo Hector Barbera su Aprilia. Quarta la Gilera di Roberto Locatelli, sesto il compagno di squadra Marco Simoncelli.

ORDINE DI ARRIVO: 1. Bautista (Spa-Aprilia) in 43'15"831, alla media di 152,380 km/h; 2. Takahashi (Jap-Honda) a 2"088; 3. Barbera (Spa-Aprilia) a 3"752; 4. Locatelli (Ita-Gilera) a 7"472; 5. Simon (Spa-Ktm) a 10"862; 6. Simoncelli (Ita-Gilera) a 21"180; 7. Luthi (Svi-Aprilia)  a 29"440; 8. Wilairot (Tha-Honda) a 33"882; 9. Pesek (Cec-Aprilia) a 35"051; 10. Abraham (Cec-Aprilia) a 45"405; 11. Lai (Ita-Gilera) a 47"260; 12. Sandi (Ita-Aprilia) a 1'10"664; 13. Hernandez (Spa-Aprilia) a 1'10"882; 14. Wirsing (Ger-Honda) a 1'33"332; 15. Grotzkyj (Ita-Gilera) a 1 giro; 16. Pradita (Ina-Yamaha) a 1 giro.

CLASSE 125 -
Gabor Talmacsi ha vinto il Gp di San Marino di motociclismo nella Classe 125. L'ungherese dell'Aprilia ha preceduto per distacco i compagni di marca Bradley Smith e Simone Corsi. Quest'ultimo, nella classifica del Mondiale, si è portato adesso a -28 da Mike Di Meglio che oggi è caduto. E' la prima volta nella stagione che il francese non riesce a intascare punti.

ORDINE DI ARRIVO : 1. Talmacsi (Ung-Aprilia) in 40'03"679, alla media di 145,573 km/h; 2. Smith (Gbr-Aprilia) a 5"402; 3. Corsi (Ita-Aprilia) a 14"388; 4. Marquez (Spa-Ktm) a 17"058; 5. Terol (Spa-Aprilia) a 17"321; 6. Iannone (Ita-Aprilia) a 17"482; 7. Cortese (Ger-Aprilia) a 17"485; 8. Aegerter (Svi-Derbi) a 18"657; 9. Rabat (Spa-Ktm) a 19"148; 10. Gadea (Spa-Aprilia) a 34"650; 11. Vazquez (Spa-Aprilia) a 34"855; 12. Olive (Spa-Derbi) a 39"394; 13. Ranseder (Aut-Aprilia) a 47"304; 14. Webb (Gbr-Aprilia) a 53"241; 15. Folger (Ger-Ktm) a 53"349; 16. Cluzel (Fra-Loncin)  a 1'01"903; 17. Ravaioli (Ita-Aprilia) a 1'04"165; 18. Koyama (Jap-Ktm) a 1'06"235; 19. Nakagami (Jap-Aprilia) a 1'06"260; 20. Lasser (Ger-Aprilia) a 1'07"200; 21. Ferro (Ita-Honda) a 1'21"814; 22. Chesaux (Svi-Aprilia) a 1'22"521; 23. Rossi (Fra-Honda) a 1'35"247; 24. Van Den Berg (Ola-Aprilia) a 1'39"723; 25. Vitali (Ita-Aprilia) a 1 giro; 26. Krummenache (Svi-Ktm) a 2 giri.

Tutti i siti Sky