Caricamento in corso...
22 settembre 2008

Il Dottore ci crede: ''A Motegi il mio primo match point''

print-icon
val

Valentino è a un passo dal suo ottavo Mondiale

VERSO IL GP DEL GIAPPONE. Valentino Rossi, in sella alla Yamaha, è a un passo dall'ottavo Mondiale: ''Qui posso chiudere i conti, ma non ho fretta: abbiamo un buon margine di punti di vantaggio e mancano quattro gare''

Un terzo posto e sarà aritmeticamente campione del Mondo per l'ottava volta, la sesta nella classe regina. Valentino Rossi domenica a Motegi ha la prima occasione di chiudere i conti e vincere il Mondiale. Anche se il Giappone non gli ha portato tanta fortuna in passato - basta pensare alla sua nota 'sindrome giapponese' - domenica in gara gli basterà anche arrivare terzo. In classifica infatti ha ben 87 punti di vantaggio su Casey Stoner e 94 sullo spagnolo Dani Pedrosa. Il precedente non è però favorevole: nel 2005 Rossi ebbe la chance di vincere il titolo a Motegi ma in gara fu protagonista di una caduta. Lo scorso anno invece fu frenato da problemi di gomme. La gara la vinse Capirossi mentre Stoner con un sesto posto si laureò campione del Mondo.

"Abbiamo avuto un ciclo di gare fantastico e ora ho il primo match point, ancora a Motegi - ha detto il pilota della Yamaha- Nel 2005 mi sono trovato nella stessa situazione ma sono caduto e ho dovuto aspettare la gara successiva in Malesia per vincere il titolo. E di nuovo lo scorso anno abbiamo perso il Mondiale qui in Giappone. Mi piacerebbe molto vincere a Motegi, soprattutto perché è una gara molto importante per la Yamaha, sarebbe una grande ricompensa per tutto il lavoro che hanno fatto". Rossi però non ha fretta di chiudere. Il vantaggio in classifica è rassicurante, per cui correrà senza patemi. "Non dobbiamo metterci troppa pressione addosso, cercherò di affrontare questa gara come se fosse una delle tante- ha detto il pilota della Yamaha- Abbiamo un buon margine di punti di vantaggio, ma ci sono ancora quattro gare da disputare per cui non è ancora finita. Siamo tutti rilassati e concentrati, le mie gomme Bridgestone e la mia M1 stanno lavorando molto bene e spero di poter avere un altro grande weekend a Motegi".

Il team manager della Yamaha, Davide Brivio, è convinto che la squadra correrà come sempre per vincere. "Arriviamo in Giappone dopo un trend positivo di quattro vittorie di fila- ha detto- Sarà difficile continuare perché dopo una striscia così è sempre dura vincere, perché sappiamo che non può durare per sempre. Ma il nostro approccio domenica a Motegi sarà lo stesso delle altre gare: andare in pista e vedere se è possibile vincere. Ovviamente sappiamo che questa e' una gara importante perché Valentino ha il primo match point e possiamo assicurarci il titolo. Personalmente, preferisco pensare che vincere è una conseguenza di un nostro buon lavoro piuttosto che di sfortune altrui. Il nostro primo obiettivo, quindi, è prepararci alla perfezione per questa gara, cercare di vincere e poi vedere cosa succede".

Tutti i siti Sky