Caricamento in corso...
23 gennaio 2009

Superbike, al via la stagione 2009 con i test di Portimao

print-icon
mic

Michel Fabrizio su Ducati, la possibile rivelazione per la stagione 2009

Il Mondiale scatterà tra poco più di un mese a Phillip Island, ma ora è tempo di test. Nella prima giornata di prove dominio di Byrne, alle sue spalle Michel Fabrizio, possibile rivelazione della stagione 2009, che vedrà protagonista anche Biaggi

INTERVIENI NEL FORUM

La 22esima edizione del Campionato Mondiale SBK scatterà tra poco più di un mese sulla pista australiana di Phillip Island, ma le moto partiranno ai primi di febbraio per essere a disposizione di alcune squadre in tempo per un test la settimana precedente la gara. Il test di Portimao, in programma sul circuito portoghese dal 23 al 25 gennaio, rappresenta quindi l'ultima occasione utile per fare le verifiche tecniche finali ma soprattutto sarà il primo vero confronto diretto tra tutti i protagonisti prima dell'inizio del mondiale, che vede ben 32 piloti iscritti. Oltre ai tre giorni di test, l'appuntamento di Portimao vedrà inoltre la presentazione ufficiale del campionato 2009.

Il test di Portimao sarà anche l'occasione per  provare due novità regolamentari introdotte quest'anno in SBK, soprattutto la nuova procedura ad eliminazione della Superpole. Dopo le sessioni di prove di oggi, sabato e domenica mattina, i top 20  piloti andranno a provare la procedura nell'ultimo turno dei test domenica pomeriggio, una novità che darà ancora più spettacolarità ad un campionato già al top.

Nella prima giornata di test dominio di Shane Byrne (Sterilgarda Ducati). Su pista bagnata al mattino e asciutta nel pomeriggio, il pilota inglese ha chiuso con il tempo di 1'44"265. Alle sue spalle la 1098R ufficiale del romano Michel Fabrizio. Bene la Yamaha, con lo statunitense Ben Spies terzo (1'44"652). Alle sue spalle la Suzuki del tedesco Neukirchner e l'altra Ducati ufficiale del giapponese Noriyuki Haga. Buono il sesto tempo del ceco Jakub Smrz con una Ducati privata (team Guandalini). Occhi puntati anche sulle novità di questo Mondiale 2009, Aprilia e BMW. Troy Corser ha portato la sua S1000 RR al 15esimo posto (1'46"261), precedendo la RSV4 di Max Biaggi (1'46"440).

Questi i tempi di oggi:


1. Byrne (Gbr-Ducati) in 1'44"265
2. Fabrizio (Ita-Ducati) 1'44"468
3. Spies (Usa-Yamaha) 1'44"652
4. Neukirchner (Ger-Suzuki) 1'44"931
5. Haga (Jap-Ducati) 1'44"976
6. Smrz (Cec-Ducati) 1'45"266
7. Haslam (Gbr-Honda) 1'45"323
8. Rea (Gbr-Honda) 1'45"329
9. C. Checa (Spa-Honda) 1'45"373
10. Kagayama (Jap-Suzuki) 1'45"448
11. Sykes (Gbr-Yamaha) 1'45"558
12. Laconi (Fra-Ducati) 1'45"914
13. Polita (Ita-Ducati) 1'46"110
14. Parkes (Aus-Kawasaki) 1'46"121
15. Corser (Aus-BMW) 1'46"261
16. Biaggi (Ita-Aprilia) 1'46"440
17. Kiyonari (Jap-Honda) 1'46"586
18. Lavilla (Spa-Honda) 1'46"948
19. Tamada (Jap-Kawasaki) 1'46"957
20. Xaus (Spa-BMW) 1'47"340
21. Hill (Gbr-Honda) 1'47"639
22. Roberts (Aus-Ducati) 1'47"699
23. Nakano (Jap-Aprilia) 1'48"269
24. Salom (Spa-Kawasaki) 1'48"274
25. Scassa (Ita-Kawasaki) 1'49"800
26. Iannuzzo (Ita-Honda) 1'50"187
27. Rolfo (Ita-Honda) 1'53"550

Tutti i siti Sky