Caricamento in corso...
24 febbraio 2009

Si accendono i motori, il 1° marzo parte la Superbike

print-icon
sup

Domenica 1 marzo al via la nuova stagione in SuperBike

Pirmo ciack della stagione 2009 a Phillip Island, in Australia. Non ci sarà il campione Troy Bayliss, ritiratosi lo scorso anno. Allora fari puntati sulla coppia Ducati formata da Noriyuki Haga e Michel Fabrizio

INTERVIENI NEL FORUM MOTORI

Scatta domenica 1 marzo da Phillip Island (Australia) la 22esima edizione del Campionato Mondiale SBK. Grande attesa per questa stagione, la prima senza uno dei fuoriclasse della storia della SBK, Troy Bayliss, ritiratosi a fine 2008 dopo aver conquistato il suo terzo titolo iridato ed aver scritto pagine leggendarie nella storia del massimo campionato riservato alle moto derivate dalla produzione di serie. La SBK continua a dimostrare sempre un grandissimo potenziale e l'edizione 2009 del campionato organizzato da Infront Motorsports si avvia a tagliare un record storico: quello della partecipazione di ben sette Case ufficiali (Aprilia, BMW, Ducati, Honda, Kawasaki, Suzuki e Yamaha). Un risultato che inquadra alla perfezione la crescita esponenziale della categoria, mai come quest'anno ad un livello altissimo dal punto di vista qualitativo. Anche perché il parco piloti è di prima scelta. Sono infatti 32 i piloti permanenti iscritti che si daranno battaglia nei quattordici round che compongono il calendario 2009.

Difficile trovare un favorito, vista l'estrema competitivitàè di uomini e mezzi, come dimostrato nei test precampionato. Praticamente ogni Marca "storica" della SBK schiera un pilota in grado di puntare al titolo. La Ducati presenta una coppia di grande spessore, con Noriyuki Haga, colpo del mercato 2009, che è andato ad affiancare un talento come Michel Fabrizio, chiamato alla stagione del salto di qualità. Completamente rinnovata la Yamaha, che ha puntato sui giovani: Ben Spies, tre volte campione AMA SBK, e l'inglese Tom Sykes.

C'è molta attesa soprattutto per l'americano, uno dei talenti più interessanti degli ultimi anni. La Honda mette in campo una formazione di tutto rispetto, con Carlos Checa, punta centrale, e Ryuichi Kyonari e Jonathan Rea ali capaci di ogni impresa. La Suzuki ha deciso di continuare a puntare su Max Neukirchner, splendida rivelazione della scorsa stagione, a cui è affiancato il riconfermato Yukio Kagayama. Interessante anche il duo Kawasaki, con la Casa giapponese che ha deciso di investire forte sulla SBK. Confermato Makoto Tamada, suo compagno di squadra è l'australiano Broc Parkes.

Tutti i siti Sky