Caricamento in corso...
14 marzo 2009

Superbike, Spies domina a Losail, secondo Haga, terzo Biaggi

print-icon
ben

L'americano Ben Spies ha vinto gara 1 a Losail

L'americano della Yamaha precede il giapponese della Ducati e l'italiano sia in gara 1 che in gara 2. L'Aprilia conquista così i primi podi stagionali. Dopo i primi due appuntamenti in classifica è testa a testa tra il ducatista e il pilota statunitense

INTERVIENI NEL FORUM MOTORI

Ben Spies ha vinto la gara 2 del Gp del Qatar, secondo round del Campionato Mondiale Superbike, con monogomma Pirelli. L'americano della Yamaha YZF R1 ha preceduto sul podio, esattamente come in gara 1, il giapponese Haga su Ducati 1098R (dietro a 1"274) e l'italiano Max Biaggi (Aprilia RSV4) (dietro di 1"622). "Per ora accontentiamoci di questo terzo posto. Alla vigilia di questa gara avrei messo la firma per arrivare terzo". Così Max Biaggi, ai microfoni di La 7, ha commentato il suo terzo posto in gara 2 del Gp Qatar, seconda prova del mondiale Superbike. "Siamo contenti e realisti, è stata una bella gara, ho provato ad infilarmi, quando lotti significa che c'è del potenziale, speriamo che con il tempo cresceremo.

Ben Spies in precedenza si era aggiudicato gara 1 sul circuito di Losail, sede del secondo round del Mondiale Superbike. Il pilota texano della Yamaha, scattato dalla prima posizione in griglia, ha sferrato l'attacco decisivo a 6 giri dalla conclusione, accumulando subito un vantaggio sufficiente per gestire in tranquillità il finale di gara. Bella lotta per il secondo gradino del podio tra Noriyuki Haga (Ducati) e Max Biaggi (Aprilia), con il pilota giapponese che ha avuto la meglio sul romano, terzo. Per l'Aprilia si è trattato del primo podio dal rientro nel Mondiale Superbike, prestazione impreziosita dal quarto posto del giapponese Shynia Nakano. Al quinto posto si è piazzato lo spagnolo Carlos Checa, primo pilota Honda al traguardo, che è riuscito a contenere gli attacchi di un coriaceo Shane Byrne (Ducati) e di Tom Sykes (Yamaha). Positivo il nono posto di Troy Corser con la BMW e primi punti iridati per la Kawasaki grazie al 14esimo posto di Broc Parkes. Hanno deluso Max Neukirchner (Suzuki) e Michel Fabrizio (Ducati), finiti a terra.

Tutti i siti Sky