Caricamento in corso...
31 maggio 2009

Rossi: ''Il podio va benissimo''. Lorenzo: ''Gara pazza''

print-icon
mug

Il podio del Mugello: Stoner sul gradino più alto, poi Lorenzo e Rossi

Dopo sette successi consecutivi al Mugello, Valentino deve cedere il proprio regno a Stoner: ''Non ero a posto per vincere''. L'australiano: ''Troppi alti e bassi, ma quello che conta è vincere''. Lo spagnolo della Yamaha: ''E' successo di tutto''

COMMENTA NEL FORUM MOTORI

"Oggi non eravamo a posto per vincere. In una gara così, il podio va bene". Valentino Rossi commenta così il terzo posto ottenuto nella ''sua'' gara al Mugello, vinta da Casey Stoner e la Ducati. Il pilota della Yamaha è stato preceduto anche dal compagno di squadra Jorge Lorenzo. "Quando ho cambiato moto, la gomma dura dietro funzionava, quella davanti invece no. Era meglio quella morbida - ha spiegato Rossi - Anche se avevo avuto dei problemi nelle prove, volevo comunque partire con la morbida ma invece hanno scelto la dura. Non ero abbastanza veloce, il primo giro poi ho perso tanto perché non entrava in temperatura. Dopo qualche giro non si è scaldata lo stesso, era troppo dura per queste condizioni. Ero reduce da sette vittorie su questa pista, pazienza se oggi non ce l'ho fatta. Non eravamo a posto per vincere, il podio in gara così va bene anche perché di solito sono sfortunato nei cambi di moto".

''Una gara da matti". Jorge Lorenzo, partito dalla pole, ha finito la gara sul secondo gradino del podio, alle spalle di Casey Stoner ma davanti al compagno di squadra Valentino Rossi. Una gara sicuramente emozionante, per i tanti sorpassi, ma soprattutto per le condizioni meteo (i piloti, partiti con gomme da bagnato, sono stati costretti a cambiare moto dopo che la pista si era asciugata) che hanno influito sull'andamento. "Una gara pazza, da film- ha detto lo spagnolo - E' successo di tutto, sono pure caduto nel giro di riscaldamento. Sono passato sopra il cordolo e sono finito a terra. Poi ho cambiato moto, ma la gomma dietro scivolava molto...una corsa da matti. Ma per me è stata perfetta, sono molto contento. Ma non so se, partendo in condizioni migliori, avrei potuto vincere".

Nonostante la vittoria, Casey Stoner non è apparso totalmente soddisfatto al termine delle fatiche: "E' stata una gara difficile in questa prova più di una volta ho pensato che non ce l'avrei fatta ed invece alla fine sono riuscito a sistemare tutto con la moto e a finire bene". Per Stoner la sua Ducati "ha avuto troppi alti e bassi", ma l'importante è stato "guadagnare punti per la classifica generale". "Sono davvero felice per la Ducati - ha poi aggiunto - a tratti ho avuto problemi di grip e trazione, ma ho cercato di non perdere troppo tempo. Per fortuna ho cambiato la moto nel momento giusto, e con l'assetto da asciutto ho trovato un ottima dinamica". Stoner ha poi parlato dei problemi avuti con la frizione: "All'inizio mi ha creato grattacapi e ho pensato che non ce l'avrei fatta, poi ho provato a regolarla il più possibile fino a quando non ho ottenuto un punto in cui ha iniziato a prendere di nuovo e ad andare bene".

Tutti i siti Sky