Caricamento in corso...
14 giugno 2009

Gp Catalogna: Rossi mette in riga Lorenzo, Stoner terzo

print-icon
ros

Ritorno al successo per il campione del mondo Valentino Rossi

A Barcellona torna al successo Valentino che, dopo un duello durato oltre venti giri, supera all'ultima curva lo spagnolo e compagno di squadra in Yamaha. Dietro a loro arriva l'australiano della Ducati. Bene Dovizioso e Capirossi, giunti quarto e quinto

ENTRA NEL FORUM DEL MOTOMONDIALE

MOTO GP
Valentino Rossi ha vinto il duello tutto Yamaha con Jorge Lorenzo al GP di Catalogna. A Barcellona i due hanno viaggiato a braccetto per l'intera gara della MotoGP e all'ultima curva il pesarese ha effettuato un sorpasso impossibile che gli è valso il successo. Non ha potuto fare nulla, invece, Casey Stoner, terzo al traguardo su Andrea Dovizioso (Honda). Quinto Loris Capirossi (Suzuki), davanti all'acciaccato Dani Pedrosa. Un ordine d'arrivo che riscrive in maniera incredibile la classifica generale: Rossi, Lorenzo (accumunati anche dalle due vittorie, da due secondi e da un terzo posto a testa colti in stagione) e Stoner sono appaiati in testa al Mondiale a quota 106 punti. Alle loro spalle Dovizioso (69) ha soffiato il quarto posto a Pedrosa (67).

CLASSE 125
Andrea Iannone (Aprilia) vince il Gp della Catalogna. Il pilota abruzzese ha approfittato di un "regalo" fattogli da Julian Simon  (Aprilia), con il quale aveva battagliato in modo serrato dal primo giro. Lo spagnolo non ha fatto bene i conti dei giri e ha  iniziato ad esultare alla penultima tornata, quando era in testa. Dopo aver visto le segnalazioni dai box, Simon si è rimesso in carena per cercare di risalire, nelle poche curve a disposizione, dalla sesta posizione. Ha concluso la sua gara al quarto posto alle spalle del compagno di squadra Sergio Gadea (Aprilia) che è passato invece sotto la bandiera a scacchi in  terza posizione, mentre Iannone esultava per una gara ineccepibile. Per il pilota abruzzese si tratta della terzo successo tagionale dopo essersi imposto sia in Qatar che in Giappone. Al secondo posto Nico Terol (Aprilia). Nonostante l'errore, Simon passa in testa al campionato del mondo della 125 con 84 punti, alle sue spalle Bradley Smith con 82,5 punti e terzo, in  progressione è Andrea Iannone con 71,5 punti. Il campionato  iridato riservato alle case, vede saldamente in testa Aprilia con 137,5, seguita da Derbi con 65 punti e da KTM con 49 punti. Quarta la cinese Loncin con 4 punti seguita dal colosso giapponese Honda con 3 punti. 

CLASSE 250
Lo spagnolo Alvaro Bautista (Aprilia) ha vinto il Gran Premio di Catalogna classe 250, sesto appuntamento del Motomondiale. Bautista, leader del Mondiale e alla seconda affermazione in stagione, ha preceduto di 7"185 il giapponese Hiroshi Aoyama (Honda) e di 7"282 il connazionale Hector Barbera (Aprilia), partito dalla pole position ma alla fine scavalcato proprio all'ultimo giro e terzo sul gradino più basso del podio. Ai piedi del podio, quarto posto a 10"784 per Mattia Pasini (Aprilia), a salvare la bandiera italiana. Marco Simoncelli (Gilera) è infatti caduto nel corso del secondo giro, è tornato in pista in fondo al gruppo e poi si è ritirato al sesto giro. A nove giri dalla fine è caduto anche il suo compagno di squadra Roberto Locatelli, in quel momento risalito fino al quarto posto. Quinto posto poi a 15"740 per lo spagnolo Alex Debon (Aprilia), sesto posto a 15"780 per lo svizzero Thomas Luhti (Aoprilia) e settimo posto a 28"654 per il tailandese Ratthapark Wilairot (Honda). Bautista è salito così a quota 108 punti in classifica generale ed ha portato a +12 il vantaggio su Aoyama. Barbera (72) e Pasini (64) hanno invece scavalcato Simoncelli (61), ora solo quinto.

Tutti i siti Sky