Caricamento in corso...
25 giugno 2009

Gp Olanda, scuderia in crisi: niente libere per Pasini

print-icon
mat

Team Imre Toth in crisi: Pasini non corre le libere ad Assen. Vola De Puniet nella Moto Gp

Tempi duri per il Team Imre Toth che salta i test ad Assen perché mancano le centraline di controllo del motore. Nella Moto Gp il più veloce, a sorpresa, è De Puniet (1'37"842). Rossi secondo, Stoner terzo

COMMENTA NEL FORUM DEI MOTORI

Mattia Pasini e Imre Toth non sono scesi in pista per il primo turno di prove libere del Gp d'Olanda. La situazione economica della loro scuderia, il Team Toth, sembra non essersi risolta. Le moto, precedentemente sequestrate a Barcellona, sono state regolarmente verificate e punzonate per il Gp d'Olanda, ma non sono state dotate dai responsabili di Aprilia Racing delle centraline di controllo del motore, senza le quali, le moto non possono funzionare

I responsabili della casa di Noale, di proprietà del Gruppo Piaggio, non hanno ricevuto per tempo le garanzie finanziarie necessarie per permettere a Pasini e Toth di scendere in pista questo pomeriggio. Mattia Pasini e il suo compagno di squadra potrebbero ancora prendere parte al GP se domani prendessero parte al secondo turno di prove libere e al primo turno di ufficiali, sempre che le garanzie economiche richieste dalla Piaggio arrivino entro nelle prossime ore.

Randy de Puniet su Honda è stato a sorpresa il più veloce nelle prime prove libere della classe MotoGP ad Assen (settima prova del Mondiale). Il francese, con 1'37"842 fatto segnare all'ultimo minuto, ha scalzato Valentino Rossi, secondo tempo a soli 5 millesimi di secondo. Terzo a 35 millesimi l'australiano Casey Stoner su Ducati; quarto tempo per l'altro leader della classifica iridata, lo spagnolo Jorge Lorenzo compagno di squadra di Rossi alla Yamaha. È caduto il giapponese Yuki Takahashi su Honda del team Scot Racing, ma senza conseguenze. Venerdì le qualifiche, sabato la gara.

QUESTI I TEMPI

1. De Puniet (Fra-Honda) in 1'37"842, alla media di 167,596 Km/h;
2. Rossi (Ita-Yamaha) a 0"005;
3. Stoner (Aus-Ducati) a 0"035;
4. Lorenzo (Spa-Yamaha) a 0"219;
5. Dovizioso (Ita-Honda) a 0"250;
6. Pedrosa (Spa-Honda) a 0"352;
7. Edwards (Usa-Yamaha) a 0"363;
8. Vermeulen (Aus-Suzuki) a 0"508;
9. Toseland (Gbr-Yamaha) a 0"537;
10. Capirossi (Ita-Suzuki) a 0"587;
11. De Angelis (Rsm-Honda) a 0"653;
12. Hayden (Usa-Ducati) a 1"086;
13. Kallio (Fin-Ducati) a 1"622;
14. Melandri (Ita-Kawasaki) a 1"755;
15. Elias (Spa-Honda) a 1"800;
16. Gibernau (Spa-Ducati) a 2"309;
17. Takahashi (Jap-Honda) a 2"343;
18. Canepa (Ita-Ducati) a 3"178;
19. Talmacsi (Ung-Honda) a 3"538.

Tutti i siti Sky