Caricamento in corso...
18 ottobre 2009

MotoGp: Stoner padrone. Rossi 2°: "Una lotta della Madonna"

print-icon
cas

Il vincitore del Gp d'Australia, il ducatista Casey Stoner

L'australiano della Ducati vince sul circuito di casa di Phillip Island, il Dottore approfitta della caduta di Lorenzo e guadagna 20 punti in classifica. Ora il pesarese è a +38 a due gare dal termine: "Il secondo posto più divertente della mia carriera"

Casey Stoner vince in Australia, ma Valentino Rossi è secondo ed ipoteca il titolo mondiale. Il pilota di Tavullia ha approfittato della caduta alla prima curva del suo rivale Lorenzo ed ha ora 38 punti di vantaggio in classifica a sole due gare dalla fine. Il Dottore potrà conquistare il campionato già settimana prossima in Malesia, gli basterà non perdere più di 13 punti rispetto al compagno di squadra. Il pilota della Ducati fa gara di testa dall'inizio alla fine e conquista il terzo successo consecutivo sulla pista di Phillip Island. Sul podio anche Dani Pedrosa, terzo con la sua Honda.
Pronti, via e c'è subito il botto: Jorge Lorenzo cade alla prima curva, dopo un contatto con Hayden, e probabilmente saluta i suoi sogni di gloria iridati, dando strada libera a Rossi.

Il pilota di Tavullia, terzo dopo il via, supera Pedrosa e si porta subito in scia al padrone di casa Stoner. I due scappano subito e si contendono da soli il successo della gara di Phillip Island, con un ritmo di gara impressionante ed impossibile da tenere per tutti gli avversari. Rossi resta incollato all'australiano per la parte centrale della gara e sembra poter essere anche più veloce, ma il pilota della Ducati trova lo spunto decisivo tra il 18° ed il 21° giro, quando aumenta il suo vantaggio fino ad un secondo. Valentino, con la testa un po' alla classifica iridata, prova a tornare sotto, ma preferisce non rischiare un attacco al limite al suo rivale e si accontenta del secondo posto. Va bene così, tra sette giorni potrebbe andare in scena la grande festa.

Valentino Rossi è comunque soddisfatto del secondo posto, dietro Casey Stoner, al termine del gp d'Australia della MotoGp. "Ci ho provato fino alla fine. Però è il più divertente secondo posto della mia carriera - ha ammesso il pilota Yamaha -. Alla fine ho provato a prenderlo, ma era più veloce di me. Verso metà gara Casey ha un po' rallentato, poi ha ricominciato a spingere forte. Avrei fatto fatica a superarlo. Ma va bene così, questi 20 punti per me sono fondamentali".

Ordine d'arrivo Gp d'Australia, MotoGp:
1. Casey Stoner (Aus/Ducati)   in 40'56.651
2. Valentino Rossi (Ita/Yamaha) a 1.193
3. Dani Pedrosa (Spa/Honda) a 22.618
4. Alex De Angelis (Rsm/Honda) a 32.702
5. Colin Edwards (Usa/Yamaha) a 35.885
6. Andrea Dovizioso (Ita/Honda) a 38.482
7. Marco Melandri (Ita/Kawasaki) a 44.461
8. Randy de Puniet (Fra/Honda) a 44.941
9. Mika Kallio (Fin/Ducati) a 54.345
10. Toni Elias (Spa/Honda) a 1'01.205
12. Loris Capirossi (Ita/Suzuki) a 1'05.950.

ENTRA NEL FORUM MOTORI

Tutti i siti Sky