Caricamento in corso...
06 giugno 2010

MotoGp da sballo: coca, hashish e 23 Daspo al Mugello

print-icon
tif

Weekend movimentato al Mugello per il Gp d'Italia: 23 Daspo, ma anche 17 arresti per detenzione di stupefacenti

Sorpresi a scavalcare la recinzione esterna dell'autodromo in occasione del Gp d'Italia, non potranno frequentare circuiti per tre anni. Ben 46 denunce e 17 arresti, anhce per detenzione di droga, durante la tappa toscana del Motomondiale

COMMENTA NEL FORUM DEI MOTORI

GO D'ITALIA, L'INCIDENTE DI VALE ROSSI - FOTO

Sorpresi a scavalcare la recinzione esterna dell'autodromo del Mugello, a Scarperia (Firenze) in occasione del Gp Italia di motociclismo, per 23 persone sono scattati i Daspo, con divieto di frequentare circuiti per tre anni. Daspo anche per otto bagarini, con divieto esteso anche gli impianti calcistici. Lo rende noto la questura di Firenze.

In totale, nel corso dei controlli effettuati da polizia, carabinieri e guardia di finanza in occasione del motomondiale (80.000 gli spettatori stimati nella tre giorni), sono stati effettuati 17 arresti per reati vari, contro il patrimonio e per spaccio di droga, 46 denunce, e 91 segnalazioni per uso personale di sostanze stupefacenti.

Sequestrati, insieme a hashish e cocaina, anche 'scale miste' costruite artigianalmente per scavalcare la recinzione  dell'autodromo alta circa 3 metri, ed altri attrezzi per tagliare la rete esterna. In supporto all'attività delle forze dell'ordine c'è anche il servizio d'ordine organizzato dalla direzione dell'autodromo.

Tutti i siti Sky