Caricamento in corso...
04 luglio 2010

MotoGp, vince Lorenzo. Moto2, pauroso incidente a Morales

print-icon
inc

Un momento dello spettacolare incidente che ha coinvolto Morales in Moto2

Montmelò, Spagna: lo spagnolo trionfa davanti a Pedrosa e Stoner. Moto 2: Noyes, che si trovava davanti a Morales, decelera e lo spagnolo lo investe rovinando a lato del rettilineo, con la moto che lo colpisce più volte. GUARDA LE FOTO

COMMENTA NEL FORUM DEI MOTORI

LE FOTO DELLA CADUTA DI ROSSI

Jorge Lorenzo, pilota della Yamaha e leader del Motomondiale classe MotoGp, ha vinto anche il Gran Premio della Catalogna. Sul circuito di Montmelò, vicino a Barcellona, lo spagnolo ha preceduto la Honda guidata dal connazionale Dani Pedrosa e la Ducati dell'australiano Casey Stoner.  Marco Simoncelli non ha concluso il Gp di Catalunya. Il pilota italiano è infatti uscito di pista all'undicesimo giro: "Da una parte sono contento per quello che ho fatto fino alla caduta, dall'altra mi dispiace ho fatto un errore piccolo ma pagato caro. Peccato, la moto mi sembrava che andasse bene - ha detto il pilota Honda - si poteva fare un quarto posto, ora ci riposiamo e ci concentriamo per fare bene alla prossima". Settimo al traguardo il primo degli italiani, Loris Capirossi (Suzuki), nono Marco Melandri (Honda), 14° Andrea Dovizioso che è caduto mentre era in lotta per la vittoria con Lorenzo. Il forlivese della Honda, dopo la scivolata, è risalito in sella per tentare di prendere dei punti preziosi per la classifica.

Ma a fare notizia è stata la gara della Moto2, caratterizzata da due episodi spettacolari e per fortuna non gravi: il pasticcio innescato da Andrea Iannone e la terribile caduta sul rettilineo di arrivo di Carmelo Morales.

Paura, soprattutto, per il tamponamento di Morales effettuato sull'americano Kenny Noyes (PromoHarris), proprio sul rettilineo d'arrivo poco prima della bandiera a scacchi. Carmelo Morales correva in sostituzione di Axel Pons (infortunato in Olanda) con la Kalex. Il pilota è stato trasportato al centro medico. Noyes, che corre con i colori del team di Banderas ha fatto prendere un bello spavento all'attore spagnolo (Antonio Banderas, appunto) che era nel box a vedere la gara. Banderas alla vista dell'incidente si è messo le mani nei capelli ed è corso a chiedere notizie sull'accaduto. A quanto pare, la dinamica dell'incidente è stata innescata da una improvvisa decelerazione di Noyes che si trovava davanti a Morales. Lo spagnolo non si è nemmeno reso conto dell'impatto, rovinando pericolosamente a lato del rettilineo con la moto che lo colpiva più volte.

Morales, comunque, dopo lo choc sta meglio. In un primo momento si era temuto il peggio per la dinamica dell'incidente, ma a quanto pare il pilota ha subito solo qualche contusione. Preoccupazione invece per l'ex collaudatore dell'Aprilia 250, Alex Debon, che è stato trasportato d'urgenza in ospedale a Barcellona per una sospetta lesione interna. Debon, insieme a Di meglio è stato protagonista della caduta di massa alla prima curva nella Moto2 nella quale sono finiti in terra 7 piloti. Lo spagnolo ha ruzzolato a terra e a quanto pare una parte della sua moto gli sarebbe caduta addosso, causando una probabile emorragia. Debon, che era stato operato alla spalla per la riduzione di una frattura patita nel warm up di Assen, ha annunciato di volersi ritirare dalle corse a Valencia, concludendo una lunga carriera.

Iannone, invece, in bagarre per la vittoria, ha passato Yuki Takahashi in regime di bandiere gialle dovute a un incidente di gruppo alla prima curva. Da lì alla penalità del "ride trough" scontata da Iannone, c'è stata una confusione generalizzata della Direzione di Gara che non è riuscita a farsi capire dal pilota. La segnalazione "+1" allegata al numero del penalizzato, a logica, significa poco, anche perché nel momento dell'esposizione del cartello, Iannone era primo. Alla fine il pilota abruzzese è passato dai box finendo la gara in 13ma posizione.

Tutti i siti Sky