Caricamento in corso...
14 novembre 2010

Rossi operato alla spalla, rientro in 90 giorni

print-icon
val

Valentino Rossi non vede l'ora di tornare in sella alla sua nuova Ducati dopo l'intervento alla spalla (Getty)

Il campione di Tavullia ha subito l'intervento all'articolazione infortunata lo scorso 15 aprile durante un allenamento con la moto da cross. Danneggiati cartilagine e tendini. In tre mesi il pieno recupero. ROSSI IN DUCATI: GUARDA LE FOTO

Valentino-Ducati, a Valencia il primo giorno di scuola

E' durata due ore l'operazione alla spalla sinistra di Valentino Rossi all'Ospedale Cervesi di Cattolica. Secondo quanto si apprende dal sito internet www.valentinorossi.com, l'intervento andava fatto da tempo, ma Valentino ha voluto tenere duro fino alla fine, per concludere comunque nel migliore dei modi il 2010. Rispetto al previsto, l'operazione della spalla infortunata lo scorso 15 aprile durante un'allenamento con la moto da cross, è stata anticipata ed effettuata all'Ospedale Cervesi di Cattolica dal Dottor Alex Castagna dell'istituto Humanitas di Milano e dal Dottor Giuseppe Porcellini dell'Unità Operativa di Chirurgia della Spalla e del Gomito dell'Azienda USL di Rimini.

Negli ultimi mesi, Valentino ha corso, e vinto, nonostante una doppia lesione, della cartilagine e del tendine. "Le condizioni della spalla - hanno spiegato il Dottor Castagna e il Dottor Giuseppe Porcellini dal sito di Rossi - erano davvero critiche: Valentino è stato tenace a correre con una lesione di questo tipo. L'intervento è perfettamente riuscito, senza complicazioni: per la rieducazione, sono previsti 90 giorni, ma si farà il possibile per andare incontro alle esigenze del pilota".

I due chirurghi, assistiti dal Dottor Fabrizio Campi e dal Dottor Paolo Paladini, hanno impiegato due ore, dalle 11.30 alle 13.30 circa, per intervenire sui due tendini, il sopraspinato e il capolungo, oltre che sulla cartilagine della cercina glenoidale. L'operazione è stata effettuata in artroscopia, ovvero senza taglio chirurgico, bensì con tre piccoli fori attraverso i quali sono state introdotte le sonde ecoguidate; l'intervento è stato effettuato con una tecnica di anestesia mista: totale per una parte e parziale per il resto.

Rossi sta bene: adesso devo solo stare tranquillo per le prossime ore, prima di iniziare la rieducazione. Nei prossimi giorni, Valentino, che è ancora formalmente un pilota Yamaha e non ancora della Ducati almeno fino a fine anno, utilizzerà ancora il suo sito internet per comunicare le sue condizioni post operatorie.

Commenta nel forum della MotoGp

Guarda l'Album di Valentino Rossi

Tutti i siti Sky