Caricamento in corso...
22 luglio 2011

Rossi, bivio Laguna Seca: si decide il futuro con la Ducati

print-icon
val

Valentino Rossi e le mille difficoltà con la Ducati... (Foto Getty)

Il team di Borgo Panigale è negli States, dove domenica si correrà la 10.a gara stagionale. Dopo la disastrosa prova in Germania, Vale e la squadra studiano una strategia per uscire fuori dal pantano: potrebbe salire in sella alla "vecchia" GP11

Il calendario della MotoGp

FOTO: Tutti giù per terra: le spettacolari cadute di Simoncelli - L'Album della stagione 2011 - L'Album di Valentino Rossi

Rossi e la Ducati sono a Laguna Seca, l'aria è quella dei momenti importanti. Dopo il tracollo del Gp di Germania, dove il nove volte campione del mondo è dovuto scattare per la prima volta in gara dall'ultima fila in virtù del penultimo tempo ottenuto nelle prove libere e dove anche le due Ducati sono state battute dall'unica Suzuki in pista, quella di Alvaro Bautista, c'è solo bisogno di un buon risultato.

La mossa tentata è anche quella finale, l'unica realisticamente che si può percorrere in questo momento. Rossi ha a disposizione una GP11 e due GP11.1, quelle che ha a disposizione dal Gp d'Olanda. La versione precedente è stata assemblata a Borgo Panigale giusto in tempo per essere spedita negli Stati Uniti dalla Germania. Quello che si spera, però, è che queste due moto, la nuova e la vecchia Desmosedici, simili, ma diverse tra loro, non mandino ancora di più in confusione Rossi e la sua squadra.

In tre GP con la GP11.1, infatti, si è provato a scoprire il funzionamento ideale, andando a tentoni per il fatto di non poter usare praticamente nessun setting della versione precedente. Se in qualche modo, Rossi e la Ducati versione 2011 non si capivano bene, dal GP d'Olanda, con la "derivata" dalla GP12, è sembrato di assistere al colloquio tra due specie diverse. Il problema è che la GP11.1 è anche all'80% la moto dell'anno prossimo e farla andare bene è un obiettivo primario se si vorrà correre da protagonisti nel 2012.

Mentre Rossi e gli uomini in rosso della Ducati studiano la migliore strategia per affrontare i due turni di prove libere di venerdì, il circo della Motogp si confronta con i colleghi americani. Curioso il fatto che a Laguna Seca, la Motogp corre da sola in mezzo alle "derivate di serie" del campionato AMA. La Moto2 e la 125 sono già in vacanza e i prototipi che sono in America, fanno quasi da contorno alle tante gare in programma. Da segnalare anche una prova di moto elettriche, nella quale è presente la e CRP, una realizzazione al 100% italiana. Nel frattempo, una delle stelle della Superbike AMA sar… schierato anche nella Motogp.

Si tratta di Ben Bostrom, che correr… con una delle Honda del Team LCR al fianco dello spagnolo Toni Elias. Bostrom, però non si sottrarr… alla gara del suo campionato che si correr… nello stesso giorno della Motogp. L'americano, che corre per il team dell'ex stella del basket, Michel Jordan, è uno dei favoriti alla vittoria del titolo SBK AMA del 2011.

In tema di moto che arriveranno sul povero schieramento di partenza della Motogp, che conta solo 17 piloti titolari, è arrivato l'annuncio della Suzuki, che ha deciso di schierare l'anglo statunitense John Hopkins, nel Gp della Repubblica Ceca che si correr… il prossimo 14 agosto. Nel frattempo, continua il braccio di ferro tra i piloti e la Dorna per il Gp del Giappone. In queste ore, l'agenzia italiana ARVAP dovrebbe consegnare il rapporto sulla situazione nella zona del circuito di Motegi ai piloti della Motogp, che sono però ancora dell'idea di non voler partire per paura delle radiazioni di Fukushima.

Guarda anche:
MotoGp, Pedrosa uber alles: lo spagnolo vince in Germania - LE CLASSIFICHE

Entra nel grande Forum dei Motori

Tutti i siti Sky