Caricamento in corso...
23 ottobre 2011

Lo sport ricorda "Sic". Il Milan: "Grande tifoso rossonero"

print-icon

Il mondo sportivo si stringe attorno alla morte di Simoncelli. Petrucci: "Uno dei giorni più tristi della mia presidenza". Il pilota Lorenzo: "Ci mancherà. Marco, riposa in pace". Il saluto al Sic anche sul sito dell'Inter. VIDEO E FOTO

IL DRAMMA DI SIMONCELLI: VAI ALLO SPECIALE

NEWS: La caduta in gara a Sepang - Il profilo di Simoncelli - Rossi si Twitter: "Per me era un fratello minore" - Il calcio lo onora con un minuto di raccoglimento - L'indagine sulla dinamica e sulle cause dell'incidente

FOTO: La carriera di Sic - La sequenza dell'incidente - La notizia sul web - La disperazione del padre - Le lacrime del suo paese - Il calcio in lutto per lui - Marco nella vita quotidiana

(in basso tutti i video sulla tragedia di Simoncelli)

Messaggi inviati su Twitter, lutto al braccio in campo, minuti di silenzio e striscioni sugli spalti. Il mondo dello sport ricorda così il giovane pilota Marco Simoncelli, morto tragicamente in un incidente a Sepang.

Petrucci: "Non si può morire a 24 anni per una gara" - "Oggi è uno dei giorni più tristi della mia presidenza. La tragica scomparsa di Marco Simoncelli mi ha profondamente turbato e sconvolto. La vita è sacra e non si può morire a 24 anni per una gara". Così il presidente del Coni, Gianni Petrucci, su quanto accaduto oggi sul circuito di Sepang. "Ho seguito in tv gli attimi fatali - dice ancora Petrucci - e ho sperato fino all'ultimo che Marco potesse farcela. Ho visto il dolore e l'angoscia del padre che era lì al suo fianco". "Era un ragazzo solare, entusiasta, con una grande vitalita. Oggi invece tutti noi siamo in lacrime per lui - continua il presidente del Coni - e ci stringiamo attorno alla sua famiglia piangendo la morte di un campione. Una morte inconcepibile che ha lasciato attonito tutto lo sport italiano. E per questo ho deciso che fossero tutti gli sport oggi ad onorarlo con un minuto di raccoglimento".

Galliani: "Siamo rimasti scioccati" - "Marco Simoncelli era un nostro tifoso, ed un grande campione. Abbiamo appreso la notizia mentre eravamo in pullman, e siamo rimasti scioccati: avrebbe dovuto venire a Milanello a farci visita la prossima settimana". L'amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, parla dai microfoni di Sky della tragedia di oggi durante il Gp della Malaysia. "La cosa ci ha molto colpito, con Marco c'erano stati contatti anche nell'ultima settimana - continua Galliani -. Davanti ad una tragedia come questa commentare di aver subito tre gol nel primo tempo ci sembra banale".

Meloni: "Un esempio per i giovani" - "Sono profondamente dispiaciuta per la morte di Marco Simoncelli, un giovane campione che in pista come nella vita non ha mai rinunciato al sorriso. Per tanti giovani italiani è stato uno dei più significativi esempi di correttezza e passione sportiva". Così il ministro della Gioventù, Giorgia Meloni, commenta. in una nota, la scomparsa del pilota di MotoGP Marco Simoncelli.

Lorenzo: "Marco, riposa in pace" - "In un giorno così non so proprio cosa dire, non ci riesco: solo che ci mancherà tanto. Marco, riposa in pace". Queste le uniche parole del pilota spagnolo Jorge Lorenzo, dette all'edizione online del quotidiano sportivo spagnolo 'Marca', sulla morte di Marco Simoncelli oggi a Sepang.

Biaggi: "E' surreale" -
"Siamo tutti sconvolti per questa grande mancanza, non solo il mondo dello sport. Non ci sono parole adatte in queste circostanze, preferisco il silenzio anche se è doveroso ricordarlo". Max Biaggi, in collegamento telefonico a 'Domenica Cinque', esprime il suo cordoglio per la morte di Marco Simoncelli. Il pilota romano e Simoncelli sono stati compagni di squadra nell'Aprilia per una gara di Superbike a Imola. "L'ho avuto compagno di squadra per una sola gara e oggi tutto questo è surreale. Il mio pensiero va ai suoi familiari. Un grande saluto a Marco", conclude Biaggi.

Hayden: "Dolore molto forte" -
"E' una bruttissima giornata per tutti noi, Marco l'ho visto cadere, con la sua moto che andava verso l'interno e le altre che lo colpivano". Così il pilota della Ducati Nick Hayden commenta la morte di Marco Simoncelli. "All'uscita di una curva gli è scappato il treno posteriore - dice ancora un Hayden visibilmente scosso - e probabilmente ha cercato di controbilanciare la moto e non ce l'ha fatta. Quando si è uno sopra l'altro c'è poco da fare". "Sento un dolore molto forte - sottolinea l'americano, ex campione del mondo -: in pista siamo tutti fratelli e facciamo parte della stessa famiglia. Marco ci mancherà tantissimo, era un ragazzo molto simpatico ed ora non so cos'altro dire, solo che possa riposare in pace. Sono vicino alla sua famiglia: in momento come questo bisogna esser forti".

Pedrosa: "A volte dimentichiamo quanto è pericoloso questo sport" - "Non c'è molto da dire davanti ad una tragedia come questa. Desidero fare le mie condoglianze alla sua famiglia e a tutte le persone a lui vicine. Ho incontrato suo padre e sono riuscito solo ad abbracciarlo, in questi momenti non conta altro". Dani Pedrosa commenta così la morte di Simoncelli. "E' stato un tragico incidente e tutti nel paddock siamo rimasti scioccati. Molte volte ci dimentichiamo quanto sia pericoloso questo sport e quando muore un pilota, niente ha significato", aggiunge lo  spagnolo. "Certo, stiamo facendo la cosa che amiamo, ma in situazioni come oggi, niente conta".

Agostini: "Uno sport pericoloso" - "E' sempre dura quando succedono queste cose, non hai parole, ti chiudi in te stesso pensando a un ragazzo giovane che ha perso la vita amando il suo sport che purtroppo sappiamo essere pericoloso". Giacomo Agostini commenta così, ai microfoni di Sky Sport, la terribile notizia della morte di Marco Simoncelli a Sepang. "E' stato trascinato all'interno della pista dalla sua moto - dice ancora il pluricampione del mondo - e quelli che arrivavano da dietro non hanno potuto evitarlo". Secondo Agostini, "la gomma ha una colpa ma siamo anche noi piloti che vogliamo che la gomma duri dall'inizio alla fine senza calare di prestazione e spingiamo i tecnici a fare delle gomme che durino fino alla fine. Sarebbe più giusto fare come ai miei tempi, quando la gomma si degradava e si andava più piano fino ad arrivare al traguardo tutti nelle stesse condizioni".

L'abbraccio sul sito rossonero - "Ogni sportivo rossonero e la Società A.C Milan oggi si stringono nell'abbraccio alla famiglia di Marco, grande tifoso rossonero, alla quale rivolgiamo dal sito ufficiale le più sentite e sincere condoglianze in questo triste momento". E' questo il messaggio di cordoglio del Milan per la morte di Marco Simoncelli, grande appassionato di calcio e tifoso della squadra rossonera.

Il ricordo sul sito dell'Inter -
Anche l'Inter ha ricordato il pilota scomparso questa mattina: "Il presidente Massimo Moratti e tutta F.C. Internazionale - si legge sul sito ufficiale nerazzurro -, insieme con Claudio Ranieri e la squadra, partecipano al dolore del mondo dello sport italiano e mondiale per la scomparsa del pilota Marco Simoncelli, 24 anni, deceduto in seguito all'incidente nel quale è rimasto coinvolto durante il GP di Malaysia. Nel ricordo di un giovane appassionato campione, l'Inter abbraccia la famiglia e gli amici di Marco Simoncelli".

Il mondo dello sport piange la morte di "Sic", entra nei forum

Tutti i siti Sky