Caricamento in corso...
08 novembre 2011

Test Valencia, Rossi prova la Ducati 2012: "Un buon inizio"

print-icon
val

Per Valentino Rossi è già tempo di test: eccolo a Valencia sulla prima versione della nuova Desmosedici (Getty)

Sul circuito spagnolo Valentino ha provato la prima versione della Desmosedici che guiderà la prossima stagione: "E' più efficace con l'anteriore, ma abbiamo qualche difficoltà con il posteriore per via della maggiore accelerazione del motore 1000"

IL DRAMMA DI SIMONCELLI: VAI ALLO SPECIALE

FOTO: L'album della MotoGp - ... e quello di Valentino Rossi

Il 2012 è gia cominciato per le MotoGp, che nel primo giorno di test sul circuito Ricardo Tormo di Valencia, in Spagna, hanno iniziato subito a confrontarsi in vista della prossima stagione, che vedrà il ritorno dei motori 1000. Sul circuito di Valencia si è corso domenica - in un clima di tristezza e di omaggio a Marco Simoncelli, il 24enne pilota romagnolo morto in gara due settimane fa in Malaysia - l'ultimo Gp della stagione, vinto dal trionfatore del Mondiale 2011, l'australiano Casey Stoner su Honda.

Il più veloce nei test di oggi è stato lo spagnolo Dani Pedrosa (1'32"186) con la Honda RC213V, che ha fatto meglio del compagno di squadra campione del mondo (1'32"222). Terzo tempo per l'americano Ben Spies con la Yamaha ufficiale (1'32"226), seguito dal francese Randy De Puniet (1'33"544), salito in corsa sulla Suzuki 800, che doveva restare di Alvaro Bautista, attualmente in trattativa con il team Gresini per guidare - forse già da domani - la Honda.

Valentino Rossi (Ducati) è sesto alle spalle dell'inglese Cal Crutchlow (Yamaha Tech3). "La nuova moto va bene - ha detto Rossi dopo il primo giorno di prove - è più efficace con l'anteriore, ma abbiamo ora qualche difficoltà con il posteriore per via della maggiore accelerazione del motore 1000. Sono soddisfatto per il nuovo telaio in alluminio, ma in questo momento questa moto si guida più o meno come la vecchia. Oggi abbiamo lavorato per spostare la posizione di guida e su altri dettagli, ma ci sono ancora molte cose da fare". "Le condizioni dell'asfalto nono erano eccezionali nonostante non abbia piovuto - ha spiegato - ma con due giorni d'acqua che abbiamo avuto, non potevamo pretendere di più".

La concorrenza è già agguerrita in Motogp, con le giapponesi vincitrici quest'anno nda che già fanno da battistrada. "Le Honda - ha analizzato Valentino - fanno paura, vanno veramente forte. Anche la Yamaha non va male. Certo manca Lorenzo (che non partecipa ai test per le conseguenze della caduta nel warmup dell'Australia, ndr), ma Spies non è andato piano nemmeno lui". "Noi dobbiamo arrivare ai test importanti, quelli della Malesia del prossimo anno, dopo tre mesi di lavoro molto intenso per non fare un altro anno di esperimenti", ha sottolineato. Domani ultima giornata di test della Motogp a Valencia.

Rossi prova la nuova Ducati. Sarà l'anno della rivincita? Discutine sul forum

Tutti i siti Sky