Caricamento in corso...
15 gennaio 2012

La Dakar 2012 parla francese: vincono Peterhansel e Despres

print-icon
pet

Trionfo Mini: Stephane Peterhansel ha trionfato nella categoria auto nella Dakar 2012 (Getty)

Il pilota francese su Mini ha trionfato tra le auto mettendo così a segno la sua decima e storica vittoria: 6 in moto e 4 in auto nel rally più pericoloso del mondo. L'altro transalpino con la sua ktm tra le moto ha beffato il grande favorito Marc Coma

C'era una volta il Sic: lo speciale Marco Simoncelli

Il pilota francese, Stephane Peterhansel, su Mini ha vinto la gara auto della Dakar-2012 al termine della 14/a e ultima tappa tra Pisco e Lima in Perù. Tappa conquistata dall'americano Robby Gordon (Hummer). Peterhansel ha segnato così la sua decima e storica vittoria (6 in moto e 4 in auto) del rally-raid.

Il francese Cyril Despres su Ktm ha vinto la 33/a edizione della Dakar per quanto riguarda le moto precedendo il suo rivale e compagno di squadra, lo spagnolo Marc Coma vincitore della Dakar 2011. La 14/a e ultima tappa tra Pisco e Lima in Perù è stata vinta dal norvegese Pal Anders Ullevalseter.

C'è anche un po’ d'Italia nelle vittorie in Dakar. L'ha raccolta nei mezzi pesanti l'olandese Gerard De Rooy alla guida di un Iveco Powerstar, un camion prodotto e commercializzato dal marchio del gruppo torinese in Australia, che nel rally-raid ha raccolto anche un secondo e sesto posto. "Un grazie particolare ai piloti e al team - ha commentato Alfredo Altavilla, amministratore delegato di Iveco -. La partecipazione alla Dakar 2012 mirava a confermare l'eccellente affidabilità dei camion Iveco e dei motori Fpt Industrial. Portare tre camion nei primi sei posti testimonia efficienza, robustezza e sicurezza del Trakker e del Powerstar.  L'Iveco Powestar - informa una nota dell'azienda - è dotato di un motore FPT Industrial C13, con più di 900 Cv, e di componentistica Magneti Marelli. Alle spalle di De Rooy, gli altri piloti del team, Stacey e Biasion sono stati alla guida di due Iveco Trakker Evolution 2, equipaggiati con lo stesso motore. I tre veicoli, adattati alle condizioni ambientali estreme del rally, erano di serie e ottimizzati per prestazioni a elevata efficienza energetica.

Guarda anche:
Dakar, nuovo incidente: Coue in condizioni critiche
Ancora sangue sulla Dakar, cade un ultraleggero: due morti
Dakar, Orioli sul dramma Boero: non criminalizzate la corsa

Commenta la notizia nel Forum dei Motori

Tutti i siti Sky