Caricamento in corso...
24 febbraio 2012

Superbike al via. A Rea le prime qualifiche in Australia

print-icon
jon

La Honda di Jonathan Rea in azione sul circuito australiano (Getty)

Il pilota britannico della Honda comanda la classifica al termine della prima sessione di qualifiche del round d'apertura della 25a edizione del Mondiale. Ottimo terzo posto per il romano Davide Giugliano, campione in carica della Superstock 1000

I VIDEO : Tutti i segreti della F1 nelle clip di Motorsport

Jonathan Rea (Honda World Superbike Team) comanda la classifica al termine della prima  sessione di qualifiche del Gp d'Australia, round d'apertura della 25a edizione del Mondiale Superbike. Il 25enne britannico ha girato in 1'31"959, ad un solo decimo dal primato della pista realizzato da Troy Corser (Yamaha) nel 2007. La Ducati, protagonista del precampionato, ha piazzato quattro moto nelle prime sei posizioni ma, a sorpresa, il Campione del Mondo Carlos Checa è soltanto quarto, preceduto dall'ottima prestazione di Jakub Smrz (Liberty Racing Ducati) e dalla sorpresa di giornata Davide Giugliano. Il romano, 22 anni, Campione in carica della Superstock 1000, ha debuttato sulla 1198R del Team Althea Racing, la stessa formazione di Checa.

Max Biaggi (Aprilia Racing Team), lo scorso anno secondo su questo tracciato alle spalle del trionfatore spagnolo, ha il quinto tempo, ma l'Aprilia è molto costante sul ritmo gara. L'ex iridato precede Niccolò Canepa, altro giovanissimo di talento. Scivola indietro la Kawasaki ufficiale con entrambi i suoi piloti Tom Sykes e Joan Lascorz, rispettivamente settimo e ottavo; nel bilancio della  loro giornata anche una scivolata a testa.

La BMW Motorrad di Marco Melandri è ancorata al nono posto anche se il divario dalla vetta è di appena 650 millesimi in una classifica che vede ben quattordici piloti (su 25 partenti) racchiusi in un secondo: garanzia di grandissime emozioni nelle due gare di domenica, che scatteranno alle ore 02:00 e 05:30 italiane. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) è caduto a metà qualifica in una curva veloce, rimediando una commozione cerebale. L'irlandese, 25 anni, sta guidando con la mano destra fratturata nel precampionato, che in questa circostanza non ha subito ulteriori danni. Laverty è stato giudicato idoneo e domani tornerà in pista, come Leon Haslam, che oggi ha compiuto tre giri a meno di 24 ore dall'intervento chirurgico necessario per ridurre la frattura al malleolo tibiale della gamba destra. Il britannico della BMW al momento è 21°.

Tutti i siti Sky