Caricamento in corso...
01 maggio 2012

Crazy Stoner sorprende tutti: "Potrei smettere presto"

print-icon
cas

Casey Stoner annuncia: "Tra qualche anno potrei ritirarmi" (Getty)

L'australiano ha fatto preoccupare il suo team, mettendo in dubbio il suo rinnovo con la Honda per il biennio 2013-2014: "Non correrò tutti gli anni sufficienti per battere il record del mio idolo, Mick Doohan"

"Crazy", è questo il soprannome che Stoner si era guadagnato in pista, ma altrettanto bene si lega con la sua persona. Vi ricordate quando si era preso una pausa, allontanandosi per un po' dal mondo delle gare? Molti parlavano di un male misterioso, alcuni di un problema con la moglie, altri di una presunta depressione. Ora Stoner se ne è uscito con queste dichiarazioni: "Non correrò tutti gli anni sufficienti per battere il record del mio idolo, Mick Doohan". E' bastata questa frase per far scattare l'allarme nel paddock su un addio anticipato alle corse di Casey Stoner: il settimanale Motosprint crive che negli ultimi mesi Stoner ha cominciato a riflettere sul suo rinnovo con la Honda per il biennio 2013-2014. In inverno il campione del mondo della Motogp aveva fatto sapere che solo a maggio avrebbe preso una decisione sul suo futuro; intendendo, per "futuro", l'opportunità o meno di estendere il suo contratto.

Stoner che è diventato recentemente padre, compirà 27 anni in ottobre, sarebbe, secondo Motosprint, stanco della vita senza dimora, stanco dell'Europa, e con la nostalgia per l'Australia che ogni anno si fa sempre più forte (Casey lasciò la sua terra d'origine per correre a soli 14 anni). Secondo il settimanale specializzato, la rinuncia di Stoner rimetterebbe in discussione tutto il mercato piloti, con la Honda che potrebbe ricevere una visita da Jorge Lorenzo e la Yamaha che potrebbe ritrovare Valentino Rossi.

Tutti i siti Sky